Home Guide di Trading e Criptovalute Cos’è il social trading?

Cos’è il social trading?

Quando si parla di trading online è necessario, per forza di cose, chiamare in causa il social trading. Questo approccio, portato a fama internazionale dal broker eToro, è un’ottima soluzione sia per chi è alle prime armi, sia per chi ha già un po’ di dimestichezza con il trading online.
Se vuoi saperne di più e scoprirne i vantaggi, seguici nella guida che abbiamo preparato per te, dove troverai consigli utili su come trarre il massimo da questo metodo.

Social trading Italia: di cosa si tratta?

Il social trading, come già detto, è un metodo portato alla ribalta dal broker eToro. Questa piattaforma, online dal 2007, è stata autorizzata a operare in Italia nel 2010. Con utenti in più di 100 Paesi del mondo, ha portato in primo piano la possibilità di fare trading con un approccio simile a quello della comunicazione sui social network.

Oggi come oggi, facciamo fatica a immaginare la nostra vita senza Facebook. Prima del social ideato da Mark Zuckerberg, infatti, era impossibile condividere in pochi secondi le proprie conoscenze con altre persone e mettere in primo piano i contenuti legati al proprio business, con nuove possibilità di guadagno.

Questo meccanismo, che ha rivoluzionato le nostre vite, è stato replicato da eToro, che ha permesso a tantissime persone di operare tramite il social trading.

Come funziona? In maniera molto semplice. Ogni utente può accedere a diverse funzioni social, che vedono in primo piano un profilo gratuito. Tramite esso, il singolo trader ha la possibilità di condividere informazioni sui risultati e sulla strategia con gli altri utenti iscritti.

Questo, in parole molto semplici (non se ne potrebbero usare diverse dato che molto semplice è), è il succo del social trading. I singoli utenti possono essere seguiti da altri trader che, a loro volta, replicano il loro portafoglio e la strategia adottata. Chi viene seguito guadagna. Chi segue, invece, ha la possibilità di migliorare il proprio modo di fare trading partendo da basi concrete e sicure.

Ovviamente su eToro è possibile anche fare trading da soli. Di sicuro, però, è il social trading il motivo per cui questo broker è famoso.

Social trading opinioni

Di social trading si parla davvero tanto sul web. Cosa dicono gli utenti che ne discutono? La maggior parte delle opinioni è positiva. Esistono però dei casi isolati, di utenti che, soprattutto sui forum, affermano che il social trading è una truffa. Ovviamente non è vero. Risulta comunque utile capire perché lo dicono.

Quando si incontra una recensione negativa sul social trading, si ha a che fare con due situazioni. La prima riguarda i trader improvvisati che, pensando di poter vivere di rendita limitandosi a copiare automaticamente gli altri utenti, si sono scontrati con gli inevitabili fallimenti del contesto. eToro mette infatti a disposizione la possibiilità di copiare automaticamente l’approccio strategico e il portafoglio degli iscritti migliori, ma non bisogna limitarsi a questo.

Fondamentale è dare spazio alle capacità decisionali, diversificando l’investimento e seguendo 6/7 guru – nome con cui vengono definiti i trader che ottengono i risultati migliori – così da cautelarsi qualora gli investimenti di uno di questi dovessero rivelarsi poco efficaci.

Il secondo caso dietro alle recensioni negative sul social trading riguarda le intenzioni poco pulite di persone aventi l’obiettivo di promuovere sistemi truffaldini, che promettono guadagni stratosferici in poco tempo. Ovviamente, si tratta di promesse impossibili da mantenere. Chi le fa, tenta di portare acqua al proprio mulino denigrando broker di qualità e approcci come il social trading.

Per evitare di essere abbindolati, è fondamentale ricordare, innanzitutto, che il trading online non è sinonimo di soldi facili. Si tratta di un ambito rischioso, che necessita di impegno e studio. Quando ci si trova davanti a promesse del genere, è consigliabile diffidare e orientrarsi verso broker di qualità, come per esempio eToro.

Il social trading funziona?

Sì, il social trading funziona. A dimostrarlo ci pensano i risultati dei guru. Come visionarli? Il modo migliore per iniziare a farlo prevede l’apertura di un conto demo. Cosa bisogna fare per attivarlo? Prima di tutto, è necessario accedere alla home all’indirizzo eToro.com. In secondo luogo, bisogna scrollare la pagina fino a quando non si incontra il pulsante con la scritta “Iscriviti subito”.

Dopo averci cliccato su, bisogna scegliere se aprire il conto demo inserendo nome, cognome, mail e password o se optare per le credenziali Facebook o Google come metodo per accreditarsi. Una volta completati questi step, ci si trova davanti alla schermata che puoi vedere qui sotto.

Come sfruttare il conto demo per imparare le basi del social trading? Esplorando la sezione “Persone”, accessibile dalla parte sinistra della pagina.

social trading funziona

Cliccando sulla parola, è possibile accedere alla sezione dedicata. La schermata alla quale ci si trova davanti è quella visibile qui sotto.

social trading funziona

Come è chiaro, l’utente che vuole approcciarsi al social trading ha la possibilità di scegliere i guru sulla base di diversi criteri. Tra questi, è possibile includere la provenienza geografica, i mercati presi in considerazione, i guadagni, i tempi. In alto a destra, puoi vedere l’immagine di un imbuto. Si tratta dell’icona della ricerca avanzata, che consente di perfezionare ulteriormente l’approccio social.

La suddetta ricerca, permette di iniziare a fare social trading selezionando i guru sulla base di nome completo, presenza dell’immagine del profilo, profilo di rischio, numero dei copiatori.

Detto questo, entriamo nel vivo delle caratteristiche di una singola scheda, prendendo un guru praticamente a caso.

social trading funziona

Sono presenti davvero tutte le informazioni sull’approccio. Cliccando su “Portafoglio”, è possibile farsi un’idea chiara in merito agli asset presi in considerazione. Ovviamente è presente anche il tasto “Copia”. Come già detto, è consigliabile diversificare gli investimenti. Seguire un solo guru su eToro è molto pericoloso. Se le sue prestazioni non dovessero risultare soddisfacenti, infatti, il rischio è quello di perdere quanto investito.

eToro è a tutti gli effetti un mix fra trading automatico e capacità decisionale umana, l’equilibrio perfetto per fare trading in maniera efficace. In questo caso, come in tutti gli altri legati a quest’ambito, è consigliabile non affidarsi totalmente ai robot automatici, che possono commettere errori proprio perché progettati secondo pattern rigidi.

Miglior social trading

Il miglior approccio al social trading è indubbiamente quello di eToro. Questo broker mette a disposizione strumenti di grande efficacia, come per esempio i CopyFunds. Di cosa si tratta? Di gruppi di investitori di successo, così c0me di asset che vengono gestiti tenendo conto di una strategia specifica.
eToro prevede la presenza di tre tipologie di CopyFunds. Ecco le caratteristiche di ciascuno.

  • TopTrader Copy Funds: in questo caso, abbiamo a che fare con una tipologia di CopyFund che comprende investitori valenti che, nel corso del tempo, hanno mostrato le proprie abilità in maniera costante.
  • Market CopyFunds: in questo frangente, invece, al centro dell’attenzione ci sono asset trattati in maniera specifica.
  • Partners CopyFunds: CopyFunds creati da partner di eToro.

Molto importante è ricordare che forme di condivisione del proprio approccio si possono trovare anche su altri broker, come per esempio IqOption. Questa piattaforma mette a disposizione degli utenti una chat multilingua, grazie alla quale scambiarsi informazioni sulla strategia e i risultati.
Questa, però, non ha nulla a che vedere con l’approccio di eToro, un broker grazie al quale è possibile fare trading su criptovalute e non solo replicando direttamente l’approccio dei migliori investitori.

Come già detto, si può aprire il conto demo in pochi minuti. Dopo qualche ora di utilizzo, però, è il caso di passare a quello con denaro reale. Per aprirlo, è sufficiente effettuare un deposito di almeno 200 euro.