Home Guide di Trading e Criptovalute Short Selling nel Trading, come usarlo per fare soldi

Short Selling nel Trading, come usarlo per fare soldi

short_selling

Short Selling nel trading: di cosa si tratta?

Prima di iniziare a inoltrarci in questa guida va sottolineato che parleremo di titoli azionari, stocks, azioni di società, ma il nostro focus, come Trader, resta quello di comprare CFD di società quotate in borsa. Compriamo contratti che riflettono il valore di titoli azionari, criptovalute, materie prime, valute. Lo short selling descritto nella guida, anche esso, si riferisce ai CFD, Contract for Difference.

Sei mai stato assolutamente sicuro che le azioni di una società diventeranno presto più economiche? E se ti chiedessi come fare soldi se un titolo azionario perde valore? Per questo è stata inventata una strategia, o esiste un metodo per farlo; questo si chiama Short Selling (vendita corta) o vendita allo scoperto. La vendita allo scoperto (vendita senza copertura) ti consente di vendere ciò che non hai. Per fare questo, è necessario prendere in prestito un asset, tipo un titolo azionario, ricorda nel nostro caso un CFD di un azione, venderlo, e dopo un po’ comprarlo di nuovo (se avevi ragione, è già più economico) per restituire il debito. Il venditore, non essendo il proprietario stesso del titolo, apre una posizione corta che può essere rappresentata come un saldo negativo, per poi chiuderla acquistando il bene sul mercato e in fase successiva a un prezzo più basso. La differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo al quale il bene doveva essere acquistato rappresenta l’utile o la perdita del trader. Questa tecnica viene utilizzata se si prevede una discesa del prezzo di un asset. Le vendite allo scoperto possono essere utilizzate a fini speculativi o di copertura. Gli speculatori utilizzano le vendite allo scoperto per sfruttare il potenziale calo del valore di un particolare titolo azionario, o dell’intero mercato stesso, e le coperture invece proteggono quindi i profitti o attenuano la perdita di una singola azione borsistica o portafoglio intero. I più attivi Short Seller sono gli hedge fund: spesso utilizzano posizioni corte su determinati titoli o settori per coprire posizioni lunghe in altri titoli. Questa è una tattica che, con il dovuto tempo, porta a non pochi profitti e guadagni per il cliente, a patto che si impari a usarla in maniera consona e sicura. Spesso, i trader a breve termine (Short Sellers) vengono identificati come investitori che sono completamente concentrati sui profitti e che hanno come desiderio solo quello di vedere una società andare in bancarotta; si tratta ovviamente della stessa società sulla quale l’investitore sta speculando con una posizione di short selling aperta. Questo, però, è possibile solo avendo a disposizione un budget molto alto. Inoltre, molti investitori considerano la vendita allo scoperto come una tecnica pericolosa, perché, a lungo termine, il mercato azionario è destinato alla crescita e, in aggiunta, una singola posizione aperta potrebbe teoricamente restare aperta per troppo tempo. Per questo, concentrare il proprio trading unicamente sulle posizioni al ribasso, potrebbe essere rischioso. Non è un segreto, difatti, che molti broker cercano di limitare l’approccio dei propri trader a questa strategia.

Inizia ora a comprare e vendere CFD di Azioni su Investous. Conto gratuito e corso gratis per te! Clicca qui.

Come funziona lo Short Selling

Acquistando delle azioni diventi proprietario di una parte dell’azienda. È possibile acquistare o vendere azioni direttamente dal business stesso o (più spesso) da un broker di cambio che media tra l’investitore e il venditore e di solito prende una commissione per i servizi. Nel nostro caso, ricordati che noi compriamo CFD dell’azienda in questione e che tutto il processo è molto semplice da effettuare. Se contatti il ​​broker, prima di tutto, aprirai un conto di trading online. Può essere di due tipi: monetario o a margine. Quando si utilizza un conto usando solo i tuoi soldi, si pagano le azioni o i CFD al momento dell’acquisto e, nel caso di un conto margine, il broker fornisce una parte dei fondi di cui hai bisogno e le azioni vengono utilizzate come garanzia. Quando un investitore assume una posizione lunga, significa che compra una azione, ritenendo che aumenterà di prezzo in futuro. Viceversa, l’apertura di una posizione corta implica che egli prevede un declino del valore dell’azione stessa nell’immediato. Prima o poi dovrai chiudere la tua posizione corta acquistando lo stesso numero di azioni e restituendole al tuo broker, ricordatelo. Se il prezzo scende, comprerai a buon mercato e guadagnerai sulla differenza. Se cresce, devi comprare le azioni assorbendo le perdite. Di solito, una posizione corta può essere mantenuta indefinitamente nel tempo, sebbene nel caso di conti a margine si debbano pagare interessi sul prestito, e questo può essere piuttosto costoso. Inoltre, se il creditore vuole recuperare il debito devi chiudere la posizione. Il broker non può venderti ciò che non ha, quindi in questa situazione potrebbe essere necessario trovare qualcuno per prendere in prestito le stesse azioni o per coprire i costi. Questa situazione è chiamata richiamo. Accade molto raramente, di solito quando ci sono molte posizioni corte aperte su uno specifico asset. Dato che non sei il proprietario delle azioni che costituiscono la tua posizione corta (le prendi e poi le vendi), dovrai compensare il creditore per i dividendi o altri benefici che sono stati persi nel periodo precedente al ritorno dei titoli. Il tutto sembra complicato, ma in realtà funziona in automatico ed è molto semplice. Per chi compra azioni direttamente può essere una procedura leggermente lunga, per chi compra i CFD molto veloce.

Inizia ora a comprare e vendere CFD di Azioni su TRADE. Conto gratuito e corso gratis per te! Clicca qui.

Esempio di Short Selling

Supponiamo che un trader di nome Luca abbia trovato un’azienda che stava cercando di ingannare il servizio fiscale. Per questo la considera un buon candidato per una vendita allo scoperto. Luca decide di aprire una posizione corta per 100 azioni della società, che ora costano Euro 100 ciascuno. Cosa succede? Luca effettua un ordine per una vendita allo scoperto tramite il proprio consulente finanziario o un broker online. Durante la creazione di un ordine, Luca deve scegliere esplicitamente una vendita allo scoperto. Inoltre, deve assicurarsi di avere almeno Euro 5000 (50% di 100 Euro × 100 azioni) come capitale in un conto a margine. Il broker di Luca cercherà di ottenere le azioni di borsa necessarie (ricorda nel nostro caso il CFD)  da varie fonti: dal portafoglio stesso del broker, dal conto di margine di uno dei suoi clienti o da un altro broker. Dopo che le azioni sono state prese in prestito saranno vendute sul mercato e il ricavato andrà al conto a margine di Luca. Ora il conto a margine di Luca contiene Euro 15.000 – 10.000 Euro come reddito della vendita a breve delle 100 azioni, più 5.000 euro  (il 50% di 10.000 euro) come deposito. Supponiamo che il giorno successivo le azioni della società saliranno a 110 euro. Poiché il conto di margine deve sempre avere almeno il 150% del prezzo corrente del titolo in cui viene aperta la posizione corta, la garanzia ora ammonta a 5,500 euro  (50% × 100 × $ 110). Luca ha già stanziato 5,000 euro come pegno quando ha effettuato un ordine per una vendita a breve, ma ora c’è un deficit di 500 euro sul suo conto. Pertanto, riceve dal broker l’obbligo di aumentare il margine eliminando il saldo negativo. Per fare ciò, Luca dovrà depositare altri 5.000 euro. Supponiamo che nei prossimi giorni le azioni dell’azienda scelta vengano scambiate tra 100 e 110 euro, e una settimana dopo scendono a 90. euro. A questo punto, Luca decide di chiudere la posizione corta, riacquistando le azioni che ha venduto di recente a 90 euro. Gli costerà 9.000 euro. Pertanto, il suo profitto lordo (prima delle spese e delle commissioni) sarà di 1000 euro.  Complicato?

Non preoccuparti di capire come funziona. Apri un conto di trading su eToro dove ti insegneranno dalla A alla Z come investire.  Clicca qui per iniziare.

Rischi nell’utilizzare lo Short Selling

Torniamo alla situazione con il trader Luca e delineamo uno scenario meno ottimistico. Immagina che un trader abbia preso in prestito e venduto le stesse 100 azioni della società, ma il previsto calo di valore non è mai avvenuto. In questo caso, il commerciante non riceverà alcun profitto e dovrà pagare anche una commissione di broker e interessi sul prestito, il tutto fino a che non restituisce il debito al broker. La situazione sarà ancora più triste se le quote della compagnia cominceranno a salire. Anche se ogni azione cresce di soli 10 euro  (10% dell’importo), la perdita totale del trader sarà di 1000 euro. E maggiore sarà la salita delle quotazioni azionarie, maggiori saranno le perdite, perché avendo acquistato 100 azioni ad un prezzo di 100 euro ciascuna e vendendole sul mercato, dopo essere salite a 110 euro, il trader dovrà coprire questa differenza dalla sua tasca.

Conclusioni sullo Short Selling

Questa strategia comporta dei rischi reali che non possono essere ignorati. Anche con un’analisi corretta e un approccio attento alla gestione del denaro, c’è sempre il rischio di andare in rosso nel momento in cui si registrano perdite significative. È incredibilmente deludente aprire una posizione corta e chiuderla a causa di una correzione positiva. Per sfruttare al massimo le potenzialità del Short Selling è consigliabile sempre affidarsi a un professionista serio e affidabile. Vediamo ora come molti trader guadagnano dallo Short selling a discapito di altri investitori che vengono intrappolati dallo short Squeeze!

Short Squeeze, una Strategia per guadagnare dallo Short Selling

Quando il prezzo di un titolo inizia a salire rapidamente, i venditori allo scoperto entrano in stress, poiché ottengono un profitto solo quando il titolo scende. Possono ritrovarsi con perdite teoricamente illimitate quando il valore dei titoli azionari acquistati salgono invece di scendere. La loro perdita, tuttavia, può essere il guadagno di altri investitori.

Short_Squeeze

Comprensione dello short squeeze

Prima di poter capire lo short squeeze, devi capire come funziona la vendita allo scoperto. Ne abbiamo già parlato ampiamente, ma non fa mai male rileggere e capire di nuovo, specialmente quando stai investendo i tuoi soldi. Quindi ti consigliamo di andare avanti nella lettura.

Se un venditore allo scoperto ritiene che un titolo sia sopravvalutato e le azioni possano ridursi di prezzo, lui o lei può prendere a prestito lo stock attraverso un conto a margine. Il venditore allo scoperto venderà quindi le azioni e trattiene i proventi nel suo conto margine come garanzia. Alla fine, il venditore dovrà riacquistare azioni. Se il prezzo del titolo è calato, il venditore short guadagna perché può incassare la differenza tra il prezzo del titolo venduto a margine e il prezzo ridotto delle azioni pagate in seguito. Tuttavia, se il prezzo sale, il prezzo di riacquisto potrebbe salire oltre il prezzo di vendita originale e il venditore allo scoperto dovrà vendere rapidamente per evitare perdite ancora maggiori. Chiaro?

Facciamo un altro Esempio: Supponiamo che la Società D sia stata presa in prestito a margine e che “Short Seller Marco” abbia poi venduto 100 azioni a 25 euro. Alcuni giorni dopo, il prezzo delle azioni della società D precipitano a 5 euro per azione e Marco le riacquista. In questo caso, Marco guadagna 2.000  euro[( 25 x 100) – (5 x 100)]. Tuttavia, se il prezzo delle azioni aumenta, Marco è ancora responsabile per il prezzo del titolo quando lo vende. Quindi, se Marco riacquista il capitale a 30 euro invece che a 5 come nell’esempio sopra, perde 5 euro per azione. Quel 5 volte 100 equivale a 500 euro che Marco deve pagare.

Ma cosa succede se Marco non è l’unico venditore allo scoperto che vuole riacquistare azioni prima che perdano ancora più valore man mano che il titolo in borsa sale? Dovrà aspettare il suo turno mentre cerca di vendere, perché anche gli altri vogliono con forza liberarsi delle loro azioni. Sappi che non esiste limite a quanto il prezzo di un titolo possa salire. Quindi, non esiste limite al prezzo che il venditore allo scoperto potrebbe pagare per riacquistare il titolo.

È qui che entra in azione lo Short Squeeze. Mentre gli short seller in preda al panico stanno causando un ulteriore aumento del prezzo a causa della domanda a breve termine e della vendita delle azioni per ridurre le loro perdite, chi vuole comprare, e andare long, è in agguato e pronto a speculare come un falco! Compra quando l’azione sta salendo per rivendere al picco.

Inizia ora a comprare e vendere CFD di Azioni su IqOption. Conto gratuito e corso gratis per te! Clicca qui.

Anticipare uno short squeeze

La predizione di uno short squeeze implica l’interpretazione dei grafici della media mobile giornaliera e il calcolo della percentuale di interesse sulle azioni in short e del tasso di interesse sulle stesse.

Short Interest Percentuale

Il primo fattore di previsione da considerare è la percentuale di interessi sulle azioni in short: il numero di azioni in short diviso per il numero di azioni in circolazione. Ad esempio, se ci sono 20.000 azioni della società A vendute da venditori allo scoperto e 200.000 azioni in circolazione, la percentuale di interesse a breve termine è del 10%. Più alta è questa percentuale, più i venditori allo scoperto saranno in concorrenza l’uno con l’altro per ricomprare le azioni se il prezzo inizia a salire.

Short Interest Ratio

Il tasso di interesse sulle azioni in short è l’interesse diviso per il volume medio giornaliero degli scambi delle azioni in questione. Ad esempio, se si prendono 200.000 azioni di azioni in short e le si divide per un volume medio giornaliero di negoziazione di 40.000 azioni, ci vogliono cinque giorni affinché chi vende allo scoperto può riacquistare le azioni stesse.

Maggiore è il rapporto, maggiore è la probabilità che i venditori allo scoperto contribuiranno a far salire il prezzo. Un rapporto di interesse sulle short stocks di cinque o superiore è un buon indicatore per stabilire lo stress relativo ai venditori allo scoperto, e può segnalare un buon momento per tentare di aprire una posizione nella speranza di beneficiare da uno short squeeze.  

Grafici media mobile giornaliera

I grafici della media mobile giornaliera mostrano dove un titolo è stato scambiato per un determinato periodo di tempo. Guardando un grafico a media mobile di 50 giorni (o più) mostrerà se ci sono picchi nel prezzo di un titolo. Per visualizzare i grafici della media mobile, devi controllare su uno dei tanti programmi di software grafici disponibili. Questi ti permetteranno di tracciare il tutto sul grafico del titolo azionario che avrai scelto. Anche le notizie dei mercati finanziari possono, alcune volte, innescare uno short squeeze.  Per questo è importante restare sempre aggiornato quando vuoi giocare in borsa.

Media_Mobile_Trading

In sintesi su questa strategia di trading

La tempistica nello short squeeze è alla base di tutto. Questa è una strategia per fare soldi con il trading magnifica se usata bene, al momento giusto e con il broker giusto.  Identificare una salita di un’azione data da uno short squeeze non è cosa semplice, ma non è impossibile. Dovrai considerare gli interessi a breve, il tasso di interesse breve, le medie mobili giornaliere e le tendenze del settore. La cosa migliore da fare è affidarsi a uno dei broker che vedrai nella tabella che segue e farti insegnare tutti i trucchi per fare soldi quando si investe.

  • Piattaforma: etoro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: plus500
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Tra I migliori broker CFD
    • Ampia scelta Criptovalute
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Servizio CFD. L'80,6% perde denaro. **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Iq Option
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: Investous
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Scuola di Trading Gratuita
    • Conto demo gratuito di 100.000
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Piattaforma: trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    ➥ Inizia
    1star 1star 1star 1star 1star
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)