Home Guide di Trading e Criptovalute Migliore strategia di Trading in Bitcoin

Migliore strategia di Trading in Bitcoin

Strategie di Trading in Bitcoin e sulle criptovalute, come non confondersi

L’articolo odierno è incentrato sulla presentazione delle migliori strategie di trading in Bitcoin, argomento di cui si dibatte in modo sempre più frequente. Di strategie di trading sulle criptovalute ce ne sono davvero a iosa e tutte, chi più chi meno, possono aiutarti a guadagnare con le criptomonete.

Mai come oggi, il mercato delle criptovalute risulta in fermento. Quando si vogliono effettuare investimenti di capitali sulle azioni, sull’oro, sul petrolio, occorre essere aggiornati e avere uno sguardo attento anche in uno scenario di medio periodo, quando si vuole investire nel Bitcoin è invece fondamentale avere una visione ampia, ma giornaliera. Questo perché il bitcoin è un asset molto volatile. Inoltre, le criptovalute sembrano proprio rappresentare il futuro della nostra economia, quindi va prestata attenzione al fenomeno. Eh sì, perché in futuro quello del trading risulterà essere un mercato in fermento più che mai, per via del ruolo che giocherà la blockchain: il trading online sarà destinato, proprio grazie alla Blockchain, ad essere fatto tra persone e per via di exchange decentralizzati di criptovalute. Il cosiddetto Middle Man verrà eliminato. In un mercato, di fatto decentralizzato, nessuno ricoprirà il ruolo di gestore, accollandosi l’incarico di fare prezzo, di agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta e di gestire al meglio lo scambio degli asset, a prescindere che si tratti di azioni, di titoli o di materie prime. Tutto questo avverrà in futuro con le transazioni di borsa e in assenza di un listino centralizzato dei prezzi. Pertanto, se non sei del settore, e non hai molta dimestichezza con le criptovalute, è opportuno iniziare con un’introduzione e capire come funziona questo mercato sempre piu’ affascinante. Orientarsi nel mare magnum delle criptovalute, tra le oltre 2000 disponibili, tutto è tranne che impresa semplice. Fare trading in Bitcoin è molto prolifico. Puoi veramente guadagnare soldi in borsa.

Se vuoi iniziare fare trading in Bitcoin a investire online sulle Criptovalute e in maniera sicura, ti consigliamo di valutare i tre broker che seguono. Sono Autorizzati dalla Consob a offrire Cripto Trading. Potrai anche chiedere aiuto a un consulente e chiedere di avere accesso a un corso gratuito.

 

 

Come e dove funziona il Bitcoin

La logica di funzionamento di Bitcoin differisce nella maniera più assoluta dalla moneta impiegata nella vita quotidiana. Prima di iniziare, pertanto, è bene che tu ti informi nei dettagli, al fine di evitare tutta una serie di errori più o meno comuni.  Per chi vuole investire in Bitcoin e tenerlo per un periodo medio lungo, bisogna prima di tutto partire con la scelta e l’apertura di un Wallet Digitale, detto anche portafoglio Bitcoin. Tieni a mente che i portafogli Bitcoin gratuiti, oltre ad essere in grado di soddisfare al meglio una miriade di esigenze, sono anche disponibili per i vari dispositivi e sistemi operativi. L’installazione di una mobile app sul tuo smartphone o sul tuo tablet non può che essere una saggia decisione, per far sì che tu possa iniziare ad avere una certa dimestichezza con la materia. Anche nell’utilizzo quotidiano. Grazie al portafoglio bitcoin potrai eseguire pagamenti online direttamente dal tuo computer. Quello che vogliamo dirti è che la scelta e l’apertura di un portafoglio Bitcoin è roba di pochi minuti e ci sono molti servizi online che ti permettono di farlo in maniera sicura e veloce.

bitcoin_wallet

Puoi ottenere Bitcoin, accettandoli anche sotto forma di pagamenti per l’acquisto di beni e di servizi. Da notare che, da qualche anno a questa parte, il numero di negozi che accettano i Bitcoin è cresciuto in maniera esponenziale e su scala globale. Puoi, pertanto, avvalerti di questo strumento e usare i Bitcoin per effettuare pagamenti su internet e nei centri autorizzati.

Cosa dire in materia di contabilità e tasse? In linea di massima, esercenti e commercianti tendono ad indicare i prezzi nella valuta locale ed il funzionamento del bitcoin, di fatto, non si discosta più di tanto da quello di una valuta estera. Al fine di essere perfettamente informato, è bene esaminare la fiscalità del proprio ordinamento. Meglio quindi se ti rivolgi ad un commercialista, esperto della materia, anche nel caso che tu voglia solo investire o fare trading su bitcoin.

Altro punto da conoscere riguarda la possibilità di guadagnare visibilità da parte di imprese oneste. Queste possono beneficiare, sulla base dei commenti positivi dei clienti, nel momento in cui loro stessi pagano in Bitcoin. D’altronde, sono sempre di più coloro che nutrono interesse nel cercare modi alternativi per spendere i Bitcoin. Se tu hai un business, ti è possibile inserire la tua attività nell’apposito elenco online di negozi che accettano Bitcoin e aumentare i possibili clienti.  Inoltre, la possibilità di inserire il logo di Bitcoin all’interno del tuo sito internet, o nel tuo negozio, non è di certo cosa da poco. Molte persone hanno oggi criptovalute e non sanno come e dove spenderle.

Se vuoi iniziare fare trading in Bitcoin a investire online sulle Criptovalute e in maniera sicura, ti consigliamo di valutare i tre broker che seguono. Sono Autorizzati dalla Consob a offrire Cripto Trading. Potrai anche chiedere aiuto a un consulente e chiedere di avere accesso a un corso gratuito.

 

 

Ti stiamo spiegando cosa sono le criptovalute, come funziona il bitcoin e qualche sistema senza rischio per poter beneficiare di questa rivoluzione digitale. Alcuni di questi metodi strategici per investire in Bitcoin, come avrai capito, non sono connessi in alcun modo al prezzo attuale della suddetta criptovaluta, a prescindere dal fatto che il suo prezzo sia alto o sia basso. Per ovvi motivi, investire e fare trading in Bitcoin è sempre a forte rischio. Ma la verità, che nessuno ti dice, sta nel fatto che, tra tutti i metodi esistenti per fare soldi con il trading di bitcoin è sempre la speculazione in borsa. E l’unico sistema che funziona è quello di usare le piattaforme di trading CFD esistenti in rete.

Molte persone confondono però’ gli exchange di criptovalute con i broker CFD di criptovalute. Vediamo di capire cosa sono gli exchange, poi passeremo ai brokers.

E’ sempre scelta saggia iniziare ad apprendere la logica di funzionamento delle piattaforme Exchange di criptomonete. Specie per i novizi, il conto demo rappresenta una vera e propria palestra di apprendimento, dove si può sbagliare in tutta tranquillità, visto che le perdite sono esclusivamente fittizie. E come si sa, sbagliando si impara.

La guida che ti presentiamo è incentrata sul tema del trading di criptovalute ed ha l’obiettivo primario di evidenziare quella che risulta essere la migliore strategia di trading Bitcoin. Non scordarlo. Affronteremo questo argomento tra poco. Bisogna però sottolineare che, anche se la criptovaluta Bitcoin rappresenta il fulcro di questo articolo, in realtà, la strategia che a breve verrà introdotta potrà essere impiegata anche nel momento in cui deciderai di fare trading con altre criptovalute. Come anticipato all’inizio di questa pagina, tutto il mondo delle monete virtuali gira intorno alla Blockchain. Gli exchange stessi, centralizzati o decentralizzati, si basano sulla Blockchain stessa. I brokers di criptovalute hanno invece poco a che fare con questa nuova tecnologia. Nello scenario di medio periodo quindi, il ruolo della Blockchain, sarà sempre più determinante per capire come possiamo avere accesso alle informazioni finanziarie. La Blockchain permette di avere databases distribuiti globalmente, in grado di registrare ogni transazione di trading, memorizzandola non più su un unico pc, ma su macchine connesse fra di loro mediante la Rete e attraverso un’apposita applicazione, utile ad interfacciarsi con i blocchi della catena di computers. Il tutto garantisce un valore aggiunto alla sicurezza dei dati personali dei traders e alla privacy e all’affidabilità di ogni posizione di investimento. Prima che i singoli dati vengano inseriti in un dato blocco, verranno sottoposti ad un accurato processo di validazione. In questo modo, le informazioni e le fonti saranno attendibili. Se sempre più imprese stanno puntando sulla blockchain, se si parla sempre più spesso di IoT (Internet of Things), di industria 4.0 … beh non c’è dubbio alcuno sul fatto che le potenzialità non manchino, e non solo nel settore finanziario, ma anche nella supply chain e nella health care.

Gli Exchange, che utilizzano protocolli Blockchain descritti nel precedente paragrafo, sono oggi il modo migliore per chi vuole comprare le criptovalute e tenerle nella speranza che il prezzo salga. Ricorda, il Bitcoin sarà tuo, stai comprando l’asset. Questo però non è’ il modo migliore per speculare e avere alti ritorni sull’investimento. Ma è importante e giusto per te capire come funziona tutto il sistema, per poter scegliere cos’è meglio per il tuo stile, personalità e abitudini.

Avrai capito che Exchange e criptovalute sono cosa seria, fanno parte del progresso della nostra economia. Il concetto di fondo è ben diverso dallo schema Ponzi, modello economico di vendita assolutamente truffaldino nei confronti delle vittime a cui vengono promessi ingenti guadagni, a condizione che siano in grado di reclutare nuovi investitori, ognuno dei quali risulterà vittima della truffa. Per dover di cronaca abbiamo spiegato come funzionano e cosa sono gli Exchange. Puoi approfondire leggendo il prossimo paragrafo e poi scoprire come fare soldi con il bitcoin, grazie alla strategia esposta alla fine della guida. Fare trading in bitcoin permette di fare soldi con le criptovalute!

Se vuoi iniziare fare trading in Bitcoin a investire online sulle Criptovalute e in maniera sicura, ti consigliamo di valutare i tre broker che seguono. Sono Autorizzati dalla Consob a offrire Cripto Trading. Potrai anche chiedere aiuto a un consulente e chiedere di avere accesso a un corso gratuito.

 

 

Lista completa dei migliori siti Exchange di Bitcoin e di criptovalute

Oggigiorno, nel ramo delle valute virtuali, il Bitcoin è di sicuro quella maggiormente più conosciuta, nonostante di criptovalute ce ne siano a iosa e molte di queste hanno visto incrementare il loro valore in maniera addirittura maggiore. Nel momento in cui si investe online, è importante scambiarle in maniera saggia, affinché tu possa generare profitto.

Ecco pertanto quelli che sono i più rinomati siti Exchange di Bitcoin e di criptovalute:

Coinbase: un famoso exchange di criptovalute, resosi protagonista della più imponente transazione crypto in assoluto. 5 miliardi di dollari spostati. I Paesi supportati da Coinbase sono ben 42 (USA, Canada, Australia, Singapore e numerosi Paesi dell’Europa, Italia inclusa).

Binance: una piattaforma per lo scambio di criptovalute che specie negli ultimi anni ha assunto un ruolo sempre più determinante nel campo del trading online, viste le commissioni, decisamente più basse della media (0,1%). Vengono trattate 130 valute differenti.

Bitmax: nel trading a breve termine e in quello a margine, questo exchange di criptovalute è il non plus ultra. Ma si tratta di un exchange pericoloso per chi non ha esperienza.

Bittrex: un altro sito Exchange, messo a punto da esperti nel campo della sicurezza che per anni hanno lavorato in una multinazionale affermata come Microsoft.

Robinhood: una vera e propria start-up del trading online che va per la maggiore tra i più giovani e che è stata ribattezzata dagli addetti ai lavori come il broker anti-casta, visto che investe i risparmi degli under 30. Se ha dalla sua ben 6 milioni di utenti ed è stato in grado di far girare più di 1 miliardo di dollari e se ha collaborato con broker del calibro di Scottrade ed E* Trade … null’altro da dire.

OKEx: la sua sede è ad Hong Kong e commercia 145 criptovalute.

GDAX: piattaforma exchange, di base statunitense, decisamente eccellente in materia di scambi Bitcoin, Ether, Litecoin e altre criptovalute.

Coinmama: ideale per chi intende acquistare e vendere facilmente. Ottimo il fatto che accetti carte di credito e che abbia una vasta portata globale.

Come fare soldi con il Bitcoin e le Criptovalute?

Ora che abbiamo spiegato per bene cosa sono gli Exchange di Criptovalute, e che ne abbiamo presentati alcuni, è arrivato il momento di andare al sodo. Come abbiamo precedentemente detto, il modo migliore per diventare ricco con i bitcoin non è quello di comprare questa criptovaluta e tenerla. Ma quello di comprare un CFD di bitcoin o un CFD su bitcoin. Di cosa si tratta? In pratica non comprerai il bitcoin stesso, ma un contratto per differenza tra te e il broker. Dovrai decidere se il prezzo del bitcoin salirà o scenderà. Potrai guadagnare da una delle due opzioni. Il valore utilizzerà, per la salita o discesa, il prezzo stesso della criptovaluta, ma non avrai bisogno di un wallet, di tenerlo per avere profitti, ma solo del contratto. Partiamo dal presupposto che tu abbia puntato sul bitcoin in salita. Se il prezzo salirà guadagnerai in proporzione. Non dovrai comprare un bitcoin intero a 5000, 6000 o 15000 Euro. Potrai comprare una frazione della valuta virtuale tramite il CFD e usare la leva finanziaria. In pratica, se hai 1000 euro, con la leva avrai a disposizione 5000 euro da spendere e quindi la possibilità di fare più soldi. Se vuoi capire come funziona la leva finanziaria puoi leggere questa breve guida. Click destro sul mouse, apri in un altra pagina. Così puoi prima finire questa guida poi passare all’altra.

Se tutto questo ti sembra complicato, non preoccuparti. Puoi affidarti a uno dei broker che vedi in questa pagina. Hanno tutti corsi online gratuiti e dei consulenti che ti indicheranno cosa fare dalla A alla Z.

Se vuoi iniziare fare trading in Bitcoin a investire online sulle Criptovalute e in maniera sicura, ti consigliamo di valutare i tre broker che seguono. Sono Autorizzati dalla Consob a offrire Cripto Trading. Potrai anche chiedere aiuto a un consulente e chiedere di avere accesso a un corso gratuito.

 

 

Non serve comprare il Bitcoin per fare soldi con le criptovalute

Quando si parla di criptovaluta si fa riferimento ad un mezzo di scambio, fra cui rientrano anche le monete tradizionali come l’Euro o il Dollaro statunitense. Tuttavia, la mission di fondo della criptovaluta ruota attorno allo scambio di informazioni digitali mediante una procedura resa fattibile solo da alcuni principi che hanno la crittografia come reale protagonista. Quest’ultima, a tal proposito, ha il compito di proteggere ogni tipo di transazione e di monitorare la creazione di nuove monete. Hai migliaia di possibilità di investimento. A differenza delle valute tradizionali, nel caso delle criptovalute e dei Bitcoin non esiste alcuna Banca Centrale che effettui accurati controlli. Il risultato è che lo scambio di criptovalute avviene senza senza intermediari. Inoltre, le criptovalute non possono essere stampate, come invece fanno le banche centrali quando si tratta di creare moneta legale.

Quando vengono stampati i soldi, a fronte di un aumento dell’inflazione si registra per forza di cose anche un aumento delle altre criptovalute. Diverso invece è il discorso per i Bitcoin che non possono andare incontro al problema dell’inflazione.

Tutto questo è utile per cultura personale, ma non serve a molto perché, ricorda, non andremo a comprare il Bitcoin, ma lo useremo a nostro vantaggio! Proseguiamo quindi e vediamo quali sono i migliori modi per fare profitti con le strategie di criptovaluta. Passeremo in rassegna la migliore strategia trading Bitcoin e quella a breve termine.

La migliore strategia di trading di Bitcoin – 5 semplici passaggi per fare profitti

La suddetta strategia di trading vincente può essere adottata nello scambio delle criptovalute. Funziona tanto per dirne una sia con Ethereum che con Bitcoin, rispettivamente medaglia d’argento ed oro in quanto a popolarità.

Tieni conto pertanto delle suddette cinque regole

  1. Sovrapposizione dei grafici ed analisi degli indicatori

La prima regola per una strategia di trading bitcoin vincente non può che partire dall’analisi dei grafici. E’ preferibile sovrapporre il grafico di Bitcoin con quello di Ethereum. Dopo l’analisi dei grafici è opportuno conoscere i principali indicatori di trading, la cui utilità risulterà assai evidente nel momento in cui dovrai investire con il trading di criptomonete. Dopo aver analizzato i grafici, risulta imprescindibile affiancare l’analisi dell’indicatore OBV (On Balance Volume). Trattasi di un indicatore ampiamente utilizzato nel campo del day trading, dove l’apertura e la chiusura delle sessioni di investimento avviene nella stessa giornata. L’indicatore OBV considera il flusso totale di denaro riferito ad un determinato asset. Ciò di cui devi tenere conto non è però soltanto il volume di scambi, ma soprattutto l’andamento del prezzo dell’arco temporale che prendi in considerazione.

indicatore_obv

  1. Esaminare le differenze di prezzo tra Bitcoin ed Ethereum

L’utilità di analizzare in simultanea i grafici Bitcoin ed Ethereum è assai utile, al fine di identificare le reali differenze di prezzo tra le 2 più rinomate criptovalute. Non si tratta soltanto di differenze di prezzo, ma anche di “smart money divergence“. Non a caso, le due valute risultano avere un valore di mercato differente. Ne consegue, pertanto, che il fine primario della suddetta analisi ruota tutto attorno all’identificazione di quei lassi temporali in cui la criptovaluta registra una crescita o una riduzione del valore, mentre l’altra presenta valori opposti. Leggere in maniera proattiva i segnali deboli nel mercato delle monete virtuali determina il tuo successo di trader.

  1. Monitoraggio dell’indicatore OBV prima di dar luogo una compravendita

L’analisi dei grafici mira ad identificare quella che è nota come “smart money divergence“. In seguito, diventa utile comprendere se sulla base degli elementi raccolti abbia senso investire o meno.

Nell’ipotesi in cui Ethereum abbia registrato un incremento del suo valore, che lo abbia di fatto portato al di sopra della resistenza chiave fino al raggiungimento del breakout, nel momento in cui il valore di Bitcoin concludesse la seduta in negativo, la smart money strategy divergence indica che nel breve termine il breakout verrà raggiunto anche dal Bitcoin. Come è possibile avere la certezza di tutto ciò? Un’indicazione di notevole importanza la fornisce l’OBV che, in quanto indicatore tecnico, tiene conto delle variazioni di prezzo e del volume di scambi. Dopo aver valutato se l’andamento dell’indicatore risulta essere identico a quello del trend della criptovaluta, con l’analisi successiva verranno confrontati il livello dell’OBV e quello dell’indicatore nel momento in cui la criptovaluta aveva raggiunto il breakout.

  1. ​Impostazione di un soglia limite di acquisto a livello della resistenza

Proseguiamo il discorso relativo alla miglior strategia di trading bitcoin, prendendo in esame la quarta regola a cui devi attenerti: imposta sempre un limite di acquisto, da posizionare in prossimità del valore di resistenza. Con l’operazione in questione, non fai altro che anticipare il breakout. Lo stop loss si rivela un tool imprescindibile quando si tratta di contenere le perdite e di stabilire con un certo anticipo il valore dell’asset dove occorre bloccare l’acquisto o la vendita. L’operazione viene bloccata in automatico, al fine di gestire al meglio gli investimenti, di salvaguardare il budget a disposizione a fronte di cambiamenti repentini degli asset che di frequente si verificano con Ethereum e con Bitcoin, e infine di migliorare le performance.

  1. Posizionamento corretto dello stop loss

Sfruttare al meglio lo stop loss è fondamentale per il semplice motivo che dal suo posizionamento deriverà l’esito delle operazioni di trading con Bitcoin. Gli addetti ai lavori sono dell’idea che lo stop loss vada posizionato appena al di sotto del prezzo di entrata nei mercati.

Nella regola 4 abbiamo parlato di cos’è lo stop loss e della sua importanza. Per sfruttarlo al meglio bisogna capire anche dove posizionare lo stop loss, perché è proprio dal suo posizionamento corretto che sarà influenzato l’esito dell’operazione di trading con bitcoin. Gli addetti ai lavori sono dell’idea che sia meglio posizionare lo stop loss, vero e proprio salvagente per i novizi e a fronte di perdite, appena al di sotto della breakout candle. Monitorare costantemente l’indicatore OBV è utile, perché quando il suo valore raggiunge i 105,000 è giunta l’ora di cogliere i frutti dell’operazione di acquisto appena ultimata.

In conclusione, ci sono svariati accorgimenti che ti consentono di minimizzare i rischi quando si tratta di strategie di trading su bitcoin. La cosa migliore resta quella di studiare. Puoi ad esempio trovare un’altra guida sulle migliori strategie di trading cliccando qui.

Inoltre, se tutte queste strategie ti sembrano difficili, ti consigliamo di aprire un conto demo su uno dei seguenti brokers. Offrono assistenza gratuita e ti possono insegnare come utilizzare i segnali di trading, sono a disposizione per spiegarti i migliori metodi per investire e tutti i trucchi del mestiere.

Primo broker in lista è 24Option, numero 1 nei corsi sul trading. Clicca qui per iniziare.

Secondo Broker è eToro, grazie al suo prodotto “CopyTrading” grazie al quale potrai copiare le migliori mosse di investimento dei professionisti del mercato. Clicca qui per iniziare.

Il terzo broker è Plus500 grazie al quale avrai a disposizione una APP Mobile di trading molto semplice da usare. Clicca qui per iniziare.

Ricorda di:

Diversificare i tuoi investimenti. La combinazione di Bitcoin, Ripple, Litecoin, Ethereum e altre criptovalute contribuirà a ridurre il rischio giornaliero associato a una criptovaluta specifica.

Ridurre al minimo i costi di trading: aprire più posizioni ogni giorno influisce sul ROI giornaliero. Per ridurre al minimo il costo del trading, scegli uno scambio affidabile con commissioni basse.

Seguire le notizie su Bitcoin e i mercati: prestare attenzione alle notizie sulle criptovalute, ti consente di restare al passo con i cambiamenti di mercato. Impostare avvisi e notifiche è assai utile

Usare indicatori tecnici come OBV: l’utilità viene fuori quando si tratta di giustificare ciascuna delle tue operazioni. Altri indicatori utili sono il MACD, oscillatore Stocastico e il VWAP.

Ricorrere allo stop loss: questa è una sorta di ancora di salvezza. Inizia il rapporto guadagno/perdita di 2:1. Conterrai i rischi.

Segue una lista con vari brokers sui quali potrai operare in borsa aprendo un conto demo.

Piattaforma Caratteristiche Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Scelta TOP criptovalute
  • Copia trading professionisti
  • Funzione copytrader
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
200 Inizia
24option
  • Tra i migliori broker in Italia
  • Conto demo gratuito di 100.000
  • Possibilità di tradare criptovalute
  • Senza commissioni
  • Leva 1:30
  • Guida Completa
100 Inizia
plus500
  • Tra I migliori broker CFD
  • Ampia scelta Criptovalute
  • Leva 1:30
  • Conto demo gratuito illimitato
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
100 Inizia
Servizio CFD. L'80,6% perde denaro.
  • Apri Conto con soli 100€
  • Metatrader 4 e 5
  • Formazione Gratuita
  • Assistenza telefonica
  • Migliore broker per pacchetti di educazione
  • Guida Completa
100 Inizia
Markets
  • Trading su Criptovalute
  • Trend dei trader
  • Zero Commissioni
  • Piattaforma Professionale
  • Trading fine settimana
  • Guida Completa
100 Inizia