Home Guide di Trading e Criptovalute Come utilizzare l’indicatore Bande di Bollinger

Come utilizzare l’indicatore Bande di Bollinger

bande-di-bollinger

Gli strumenti di analisi nel Trading – Come valutare l’andamento del mercato

Creare una strategia per investire in borsa è qualcosa di cui non si può fare a meno nel trading online. Per esempio se si opera sul Forex o quando si investe in CFD, comprendere quale sia il giusto momento per poter chiudere una posizione, può essere vantaggioso al fine di acquisire il proprio profitto e limitare in maniera drastica eventuali perdite. Tra gli strumenti molto utilizzati dai traders vi sono le Bande di Bollinger. Di seguito andremo ad analizzare cos’è questo particolare indicatore di trading, come si può applicare e quali sono i suoi vantaggi.

Le Bande di Bollinger – Cosa sono?

Le Bande di Bollinger sono un indicatore di trading utile non solo per evidenziare il trend del mercato, ma anche il grado di volatilità del prezzo di un asset. Fanno parte di quegli strumenti di analisi tecnica specifici per valutare i cambiamenti del valore di un asset nel mercato, fondamentali per poter operare nel trading online.

Il loro nome deriva dall’ideatore, John Bollinger, un analista che ha iniziato a studiare la loro applicazione già dagli anni 80 e che l’ha poi portata alla sua formula definitiva nel 2002.

La teoria su cui si fondano le Bande di Bollinger è quella dell’esistenza di “sacche di negoziazione“, ideata da John Hurst, il quale ipotizzava che intorno al prezzo di un asset esistono delle “buste di negoziazione” che corrispondono a un valore pari al 3% o 4% del prezzo applicabile. John Bollinger riprende questo concetto e lo sviluppa su dei principi matematici molto rigidi che si fondano sui concetti di media mobile, volatilità e deviazione standard.

La media mobile, la volatilità del mercato e la deviazione standard 

La media mobile è un indicatore che fa riferimento a una serie di dati che riguardano la chiusura di una sessione di contrattazione precedente definita con il termine periodo. Grazie ad essa sarà possibile intuire l’andamento del mercato e quando eventualmente entrare in una determinata posizione oppure chiuderla.

La volatilità è considerato un fattore determinante nel caso in cui si decide di giocare in borsa. I traders sono molto attenti a questo parametro, dato che indica le variazioni dei prezzi di un prodotto e quindi grazie ad esso si può identificare come il valore di un asset possa cambiare in un determinato arco di tempo.  Ad esempio, nelle criptovalute, specialmente con il Bitcoin, la volatilità è enorme. E bisogna usare, assolutamente, strumenti e indicatori di trading appropriati.

Infine, nelle Bande di Bollinger si parla anche di deviazione standard. Anche questo è un parametro che fa riferimento alla volatilità e in particolar modo alla media di un titolo. La deviazione standard andrà ad indicare quindi il grado di deviazione del prezzo rispetto a quello della media mobile.

Come si utilizza questo indicatore di trading  

Le Bande di Bollinger vengono definite in questo modo dato che sono rappresentate da tre linee che prendono il nome di bande, e che nel grafico indicano delle fasce di prezzo. Quella centrale rappresenta la media mobile, con riferimento a un parametro normalmente pari a 20 periodi.

La banda superiore viene calcolata in base alla media mobile centrale, sommando una percentuale di deviazione standard. Quella inferiore invece, si determina sottraendo la deviazione standard al prezzo.

In base al comportamento delle bande rispetto al grafico, si determinano una serie di segnali che possono essere molto utili ai traders al fine di poter stabilire quando entrare nel mercato, oppure il momento più adatto per chiudere una posizione.

Nell’osservare l’indicatore devono essere presi in considerazione alcuni elementi. In primo luogo si deve valutare l’ampiezza delle bande, indice di un grado di volatilità dei prezzi. Se sono distanti tra di loro questo implica una volatilità elevata. Se invece sono più vicine quest’ultima è bassa.

Inoltre sarà possibile determinare eventuali cambiamenti del trend oppure rafforzamenti dello stesso in base alle intersezioni che si determinano nel momento in cui il grafico del prezzo le interseca.

grafico-bande-di-bollinger

I vantaggi e le caratteristiche delle Bande di Bollinger

Ma come utilizzare le Bande di Bollinger nel trading? Se per esempio si sta operando sui contract for difference – CFD, si possono sfruttare le diverse conformazioni delle stesse in modo da valutare differenti fattori che influenzano il mercato:

lo schiacciamento: lo “squeeze” e il termine americano con cui si identifica un avvicinamento delle tre linee. In questo caso vi è un momento di bassa volatilità del mercato e un probabile cambiamento del trend nel prossimo futuro. Quindi, se si sta investendo sul Forex oppure nei CFD questo segnale rappresenta una fase di attesa. Quasi sempre, un momento di schiacciamento della volatilità, viene seguito da uno successivo in cui vi sarà una percentuale elevata di oscillazione dei prezzi. È importante considerare che le bande, sono delle forme di supporto all’andamento del prezzo, il quale tenderà sempre a ritornare verso la linea centrale della media mobile, secondo il principio definito come rimbalzo di Bollinger. Il segnale di schiacciamento potrà essere molto utile per prepararsi a entrare nel mercato, una volta che la fase di quiete termina. Il problema è che le Bande di Bollinger non indicano quando ciò avverrà;

inversione del trend: in base alle intersezioni e alla loro conformazione, le bande possono essere utili per evidenziare anche un cambiamento del trend. L’eventuale contrazione e il loro successivo allontanamento può essere un valido strumento per identificare se si è alla fine di una situazione di ipercomprato o ipervenduto.

Ciò è ancora più evidente quando si formano particolari conformazioni previste nella teoria di Bollinger e in particolar modo con la creazione delle figure che prendono il nome di doppio massimo o minimo.

Nel primo caso, si verranno a verificare due picchi di prezzo massimo in un trend rialzista, identificati dalla conformazione della banda che prenderà la forma di unaM“. È importante che il primo punto di svolta superi la banda superiore, mentre il secondo sia inferiore al primo e al di sotto della banda, indicando che vi è un esaurimento del trend. Se quindi si sta operando nel trading CFD e si è aperta una posizione long, sarà il caso di prepararsi a chiuderla.

Nella situazione in cui invece si hanno due minimi, la configurazione è quella di un “W“. Anche in questo caso, il primo punto di svolta deve oltrepassare la banda, mentre il secondo prezzo minimo deve essere inferiore al primo e dentro la linea inferiore, dando in questo modo un segnale che la fase di ipervenduto è in esaurimento e che quindi non vi è forza sufficiente a continuare il trend al ribasso.

Bande di Bollinger, RSI e MFI – Perché usarli insieme

Le Bande di Bollinger, anche se sono uno strumento molto utilizzato dai traders, devono essere affiancate da altri indicatori che hanno la funzione di rafforzare gli eventuali segnali di cambiamento, come per esempio l’RSI e L’MFI.

Il primo indica la stato di forza del mercato, mentre il secondo fa riferimento ai volumi dei prezzi. La combinazione delle Bande di Bollinger con uno dei due indicatori permette di avere una maggiore certezza di una determinata variazione dell’andamento del mercato.

Non bisogna mai fidarsi di un solo indicatore di trading. E’ fondamentale lavorare con vari strumenti. Utilizzare i Supporti e le Resistenze insieme agli altri indicatori.

Bande di Bollinger investendo in CFD

Le Bande di Bollinger possono essere usate investendo in vari asset. Dalle Criptovalute al Forex, fino alle Materie Prime e i titoli azionari. Il miglior modo per farlo è usare i CFD e ottenere vantaggio dalla leva finanziaria. Immagina di usare l’indicatore di Bollinger insieme al supporto e resistenza e, ad esempio, il MACD e RSI.  E di aggiungere la leva. Stai pur sicuro di un fatto: stai iniziando a fare trading in maniera molto preparata in questo modo.

Utilizzando la leva,  non dovrai versare una somma uguale al valore dei titoli negoziati, ad esempio, ma una percentuale inferiore. Una leva di 1:5, per esempio, permette di acquistare azioni per una cifra di 5000 € con soli 1000 €.

Esistono inoltre alcune tecniche per incrementare ulteriormente la cifra di 5000 €, fino a duplicarla se le premesse sono a tuo favore. Oltre a seguire i trend del mercato, puoi ottenere profitto intuendo le inversioni, ossia gli attimi in cui i trend si fermano e i prezzi cambiano direzione.  La cosa migliore, dopo aver letto questa guida, che puo sembrarti complicata, è quella di aprire un account con uno dei broker che vedi in questo sito. Attendere una loro chiamata o email. Spiegare quale è il tuo budget di investimento, quali sono le tue abitudini e obiettivi, se sei un tipo che ama rischiare o se vuoi un portafoglio di investimento sicuro, e attendere la loro analisi. Questo ti permetterà anche di usufruire del loro servizio clienti gratuito ed avere accesso alle migliore strategia di trading vincente.

Clicca qui se vuoi investire 1000 euro con un broker Regolato Consob, un broker che ti permette di copiare degli esperti di investimenti migliori al mondo! Chiedi a eToro come fare. Inizia Ora!

Piattaforme di trading online dove usare questo indicatore

Sembra ormai chiaro che investire soldi online non è una cosa difficile se fatta con professionalità e dopo aver capito a chi affidarsi. Abbiamo anche compreso che investire e fare trading non è del tutto semplice, ma avrai bisogno di studiare e di evitare truffe in rete. Le Bande di Bollinger, se usate, bene possono essere un arma vincente a tuo favore.

Cerchiamo ora di capire quali sono le migliori piattaforme di trading online del momento e quelle che mettono a disposizione assistenza per i loro clienti.

Il trading CFD di 24Option

24Option è senza dubbio la migliore piattaforma per studiare come fare trading in maniera accurata e profittevole. Hanno molti trader di investimenti che sono attivi 24 ore su 7 per insegnarti dove, come e quando ottenere vantaggio dai mercati finanziari e fare soldi. Ti sveleranno tutti i segreti del mestiere e ti diranno come evitare di fare errori durante le tue operazioni e investimenti nei CFD. 24Option ha un conto demo free che ti permette di provare senza usare i tuoi soldi. Clicca qui per iniziare a fare trading con 24option.

Fare trading online di CFD con Plus500

La piattaforma di investimenti del broker Plus500 è una delle più vecchie nel panorama degli investimenti Forex, CFD e Criptovalute.  Questo gruppo è amato in tutta l’industria mondiale. Si tratta di una società affidabile e sicura, al tempo con le innovazioni. Plus 500 dispone anche di  una applicazione di trading Apple e Android mobile per poter investire online ovunque e a qualunque ora del giorno e della notte. Sarai libero di scegliere ogni strumento finanziario e asset, anche quando sei su una bella spiaggia o in piscina. Non ci sono commissioni da pagare e puoi utilizzarla 7 giorni a settimana, 24 ore su 24. Clicca qui per iniziare a fare trading con Plus500.

Piattaforma Caratteristiche Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Scelta TOP criptovalute
  • Copia trading professionisti
  • Funzione copytrader
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
200 Inizia
24option
  • Tra i migliori broker in Italia
  • Conto demo gratuito di 100.000
  • Possibilità di tradare criptovalute
  • Senza commissioni
  • Leva 1:30
  • Guida Completa
100 Inizia
plus500
  • Tra I migliori broker CFD
  • Ampia scelta Criptovalute
  • Leva 1:30
  • Conto demo gratuito illimitato
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
100 Inizia
Servizio CFD. L'80,6% perde denaro.
  • Apri Conto con soli 100€
  • Metatrader 4 e 5
  • Formazione Gratuita
  • Assistenza telefonica
  • Migliore broker per pacchetti di educazione
  • Guida Completa
100 Inizia
Markets
  • Trading su Criptovalute
  • Trend dei trader
  • Zero Commissioni
  • Piattaforma Professionale
  • Trading fine settimana
  • Guida Completa
100 Inizia