Home Guide di Trading e Criptovalute IEO e ICO a confronto per Fare Soldi con le Criptovalute nel...

IEO e ICO a confronto per Fare Soldi con le Criptovalute nel 2020

ieo_ico_fare_soldi_criptovalute

Che cos’è un IEO e come si differenzia da una ICO

Dopo il ban della Cina nei confronti delle offerte di moneta iniziali (ICO), le startup cinesi si sono messe alla ricerca di uno strumento alternativo per raccogliere i fondi necessari a portare avanti i loro progetti. Così dalla mente di Changpeng Zhao, Ceo di Binance, è nata un’idea rivoluzionaria per raccogliere denaro dai cryptmaniaci: le Initial Exchange Offering (IEO), che non sono altro che una ICO amministrata da un exchange. Grazie a questa innovazione le startup cinesi, e non solo, possono finanziarsi e, alcune volte, eludendo la legge o le autorità.

IEO: che cos’è?

Una IEO è un’offerta iniziale di scambio. Se le ICO sono la controparte crypto delle IPO, le IEO, acronimo di Initial Exchange Offering, sono un’evoluzione delle ICO gestite da un exchange. Infatti, proprio come le ICO, le IEO sono transazioni crittografiche tra sviluppatori e investitori, ma vengono condotte su una piattaforma di scambio che agisce come terza parte per conto di una start-up. Se con le ICO gli investitori dovevano comprare le criptovalute di nuova emissione (token digitali) tramite il sito ufficiale della startup in questione, le IEO sono quotate direttamente sugli exchange.

Grazie alle IEO, le società possono raccogliere i fondi per ottenere il capitale con cui finanziare i propri progetti e gli investitori hanno la possibilità di accedere ad un’interessante opportunità di investimento. A differenza delle ICO, hanno una tutela in più rappresentata dal fatto che il progetto è sottoposto alla supervisione dell’exchange che le lancia.

IEO: come funziona

Per capire come funziona una IEO facciamo un esempio. Supponiamo che una start-up voglia aprire una raccolta fondi per finanziare un progetto che mira a creare un internet economico. La società presenta il progetto ad un exchange che possiede una piattaforma per il lancio delle IEO. Il progetto viene quotato sull’exchange e gli investitori possono parteciparvi creando un account sull’infrastruttura partner. Oltre a gestire la vendita, l’exchange assume il ruolo di garante del progetto di fronte agli investitori, sia in fase di approvazione che operativa, effettuando i dovuti controlli in merito alla serietà e alla validità del progetto.

Coloro che partecipano ad una IEO non devono inviare contributi tramite uno smart contract, come nel caso delle ICO, ma devono aprire un conto sulla piattaforma che lancia l’IEO. Poi devono depositare criptomonete sul proprio wallet e attendere l’inizio dell’IEO per acquistare i token.

Scegli uno dei broker che seguono, se vuoi fare soldi con le criptovalute. Sono tutti regolati dalla Consob e aiutano i nuovi trader con i loro corsi gratuiti online.

IEO: Piattaforme di Exchange

Gli exchange di criptovalute per le IEO stanno diventando sempre più numerosi. Il primo ad aver introdotto il modello dell’offerta iniziale di scambio è stato Binance, che ha lanciato l’esclusiva piattaforma di vendita di token Binance Launchpad, che permette agli utenti di acquistare i token solo mediante BNB. La prima vendita di token ospitata dall’infrastruttura è stata per BitTorrent (BTT), che ha fruttato 7,2 milioni di $ vendendo 50 miliardi di token in meno di 15 minuti. La vendita di token Fetch.Al (FET) ha raggiunto l’hard cap di 6 milioni di dollari in soli 22 secondi.

Dopo l’enorme successo di Binance Launchpad gli altri exchange di criptovalute non sono stati di certo a guardare a hanno lanciato le proprie piattaforme per le Initial Exchange Offering. I più noti tra gli exchange per il lancio delle IEO sono Bitfinex, Bittrex, OKex e Huobi.

IEO: quali sono le differenze con le ICO

Sebbene si parli delle IEO dalla fine del 2017, solo da pochi mesi hanno cominciato ad affermarsi come migliore alternativa per la raccolta di risorse finanziarie. Con l’affievolirsi dell’entusiasmo verso le ICO, che dall’inizio dell’anno hanno subito un calo del 97% su base annua, le IEO hanno guadagnato sempre più terreno e anche i volumi di traffico su Google per la ricerca di questo strumento aumentano ogni mese di più. Ma quali sono le differenze tra IEO e ICO?

La differenza principale tra una ICO e una IEO è che, mentre la prima viene proposta sul sito ufficiale del progetto, la seconda si avvale di una piattaforma di scambio di criptovalute. Questo rende l’offerta iniziale di scambio più sicura e affidabile perché l’exchange che si occupa di lanciarla effettua i dovuti controlli sul progetto. La ICO, invece, è gestita da un gruppo di individui (imprenditori, sviluppatori, addetti al marketing, ecc.) sconosciuti agli investitori, i quali possono farsi un’idea della serietà e affidabilità del progetto solo leggendo con attenzione il white paper e approfondendo le capacità del team. Con le IEO vi è quindi maggiore trasparenza e tracciabilità rispetto alle offerte di moneta iniziale.

ieo_fare-soldi_criptovalute

I partecipanti ad una IEO non devono inviare fondi tramite uno smart contract, come avviene per una ICO, ma devono creare un account sull’exchange e comprare i token direttamente dal proprio conto. Un’ulteriore differenza sta nel budget da destinare al marketing: nel caso delle ICO si devono investire molte risorse per ottenere l’attenzione del pubblico, invece con le IEO è l’exchange che si occupa di promuovere i token della startup.

Scegli uno dei broker che seguono, se vuoi fare soldi con le criptovalute. Sono tutti regolati dalla Consob e aiutano i nuovi trader con i loro corsi gratuiti online.

IEO: Vantaggi e Svantaggi

I benefici delle IEO sono notevoli per tutte le parti coinvolte. Uno dei principali vantaggi per gli investitori è la fiducia. Prima di lanciare una IEO l’exchange effettua i dovuti controlli garantendo sulla qualità e sulla trasparenza del progetto, in modo da evitare qualsiasi forma di truffa ai danni dei clienti. Gli exchange cercano di lanciare solo progetti seri per non mettere in gioco la credibilità della piattaforma stessa. Inoltre, si ha la certezza che lo smart contract a cui si inviano i bitcoin o un’altra cryptocurrency non è fasullo.

Un altro vantaggio per gli investitori è che il token è subito listato, invece quando si acquista un ICO, poiché la maggior parte delle start-up non ha alcun accordo con gli exchange per una successiva quotazione, si corrono grossi rischi.

Anche il team di vendita dei token ci guadagna perché l’exchange gestisce tutti gli aspetti relativi alle normative, come i controlli KYC/AML (Know Your Customer/Anti-Money Laundering), che servono a garantire transazioni sicure e antiriciclaggio.

Se da un alto con le IEO gli sviluppatori devono pagare una quota di iscrizione e una percentuale di vendita all’exchange, dall’altro possono risparmiare sul marketing: le start-up che lanciano le offerte iniziali di scambio hanno bisogno di un budget inferiore per il marketing rispetto a quelle che decidono di aderire alle ICO. Inoltre possono fare affidamento sulla customer base dell’exchange e ricevere più esposizione e fondi per il loro progetto, riducendo gli sforzi per trovare gli investitori.

Ci sono enormi vantaggi anche per le piattaforme di exchange che, oltre a guadagnare per il fatto di ospitare la crowdsale, acquisiscono nuovi utenti che si iscrivono per finanziare il progetto.

Sebbene le IEO sembrino un’alternativa più sicura ed efficiente alle ICO, presentano anche degli svantaggi. Il principale punto debole è rappresentato dai costi associati alle vendite dei token, che potrebbero essere troppo elevati per le startup. Oltre a ciò, la regolamentazione di questo mercato è ancora poco chiara.

Come partecipare ad una IEO

Per partecipare ad una IEO per prima cosa bisogna trovare un’offerta iniziale di scambio su cui investire, facendo le opportune verifiche del progetto. Dopodiché occorre iscriversi presso la piattaforma di scambio che ospita l’Initial Exchange Offering. Come anticipato, per registrarsi è necessario completare il processo di verifica KYC e AML inserendo nome, cognome, documento d’identità e prova di residenza.

Al termine di questa operazione, si devono verificare le criptovalute accettate per l’acquisto dei token e depositarle sul proprio conto. Alcuni exchange richiedono l’acquisto preventivo del coin di investimento della piattaforma stessa. È il caso di Binance, che permette agli investitori di acquistare i token solo con i BNB. Non resta che aspettare che l’IEO abbia inizio e acquistare i token.

binance_ieo_bittorrent

Scegli uno dei broker che seguono, se vuoi fare soldi con le criptovalute. Sono tutti regolati dalla Consob e aiutano i nuovi trader con i loro corsi gratuiti online.

IEO: Conclusioni

Nonostante l’iniziale esplosione del mercato delle ICO, una percentuale significativa di progetti si è rivelata una truffa a causa della quasi totale mancanza di regolamentazione.

Le IEO sono un tentativo rivoluzionario di autoregolamentare la raccolta fondi per rendere il sistema più trasparente e sicuro. Questo modello offre garanzie più elevate per gli investitori rispetto alle ICO perché prevede che sia un exchange ad occuparsi della gestione della vendita dei token, ma anche della supervisione delle capacità del team e della bontà del progetto. In futuro gli IEO potrebbero diventare il metodo di raccolta fondi dominante e non più un semplice modello alternativo. Per ora, se proprio vogliamo occuparci di criptovalute, la cosa migliore sembra essere sempre quella di fare trading con le criptovalute grazie ai CFD. Come fare? Leggi bene quello che segue se vuoi guadagnare online.

Codici di criptovaluta, cosa sono?

bitcoin

Il seguente elenco mostra i codici utilizzati per rappresentare quelle che sono le principali criptovalute per fare trading contro il dollaro USA:

Bitcoin contro il dollaro – Codice: BTC / USD

Ethereum contro il dollaro – Codice: ETH / USD

Bitcoin Cash contro il Dollaro – Codice: BCH / USD

Litecoin contro il dollaro – Codice: LTC / USD

Ripple contro il dollaro – Codice: XRP / USD

Allo stesso modo, l’elenco seguente mostra i codici per le principali criptovalute contro l’EURO:

Bitcoin contro l’Euro – Codice: BTC / EUR

Ethereum contro l’euro – Codice: ETH / EUR

Bitcoin Cash contro l’Euro – Codice: BCH / EUR

Litecoin contro l’Euro – Codice: LTC / EUR

Ripple contro l’Euro – Codice: XRP / EUR

Perché scambiare CFD di criptovalute?

Le criptovalute esistono grazie alla tecnologia emergente della blockchain: il libro maestro pubblico che registra tutte le transazioni di criptovalute e non solo. Fin dall’inizio, il potenziale di questo nuovo tipo di asset, e della sua tecnologia in generale, ha suscitato un grande interesse.

Negli ultimi anni, le cripto monete hanno iniziato ad attirare l’attenzione di un pubblico molto più ampio, anche perchè il Bitcoin è stato accettato come metodo di pagamento in un numero sempre maggiore di negozi, sia online che offline. Anche le altre criptovalute hanno quindi iniziato a generare grande interesse come investimento alternativo. Gran parte di questo è dovuto dagli enormi salti nel valore di Bitcoin. Il prezzo del Bitcoin è iniziato a salire nel 2017 da circa $1.000, fino a $19.000 in pochi mesi.

criptovalute_cfd

Questo nuovo tipo di investimenti ha acquisito ulteriore credibilità quando exchange affermati come CBOE e CME hanno lanciato contratti futures sul Bitcoin. Molte persone invece prendono una posizione nelle criptovalute semplicemente investendo denaro in esse, cioè acquistando la moneta digitale reale, senza fare trading. Ci sono aspetti negativi in questo caso. I tempi di elaborazione per l’acquisto di una criptovaluta sono più lenti dei tempi istantanei che caratterizzano un normale commercio nel Forex (FX), ad esempio; le criptovalute non sono regolamentate; e ci sono anche alcune storie spaventose di portafogli Bitcoin ed Ethereum compromessi da hacker.

Puoi facilmente aggirare tutti questi problemi scambiando criptovalute tramite CFD. L’utilizzo dei CFD consente tempi di transazione molto rapidi, utili per un mercato così volatile. Ad esempio, eToro è autorizzata e regolamentata dalla Cysec e Consob, pertanto i CFD di Bitcoin negoziati con questo broker sono regolati allo stesso modo del normale trading FX.

Clicca qui per aprire un conto su eToro.

Trading privo di rischi con i Broker regolati

I trader professionisti che scelgono broker autorizzati in Italia saranno felici di sapere che possono investire completamente senza rischi con un account di trading demo GRATUITO. Invece di aprire posizioni direttamente nei mercati e mettere a rischio il tuo capitale, puoi evitare del tutto il rischio e semplicemente esercitarti fino a quando non sarai pronto per passare al trading dal vivo.

Prendi il controllo sulla tua esperienza di trading, fai click sul su questo link per aprire oggi il tuo account demo gratuito su 24Option!

Come negoziare i CFD di Bitcoin

Bitcoin è il figlio maggiore della famiglia delle criptovalute. Nato nel 2009, questo lo rende sostanzialmente più vecchio e più consolidato del suo concorrente di criptovaluta più vicino in termini di capitalizzazione. Poiché è la criptovaluta più matura, non dovrebbe sorprendere il fatto che generi i ritorni economici più importanti. Nel 2017 questi ritorni sono stati abbondanti, a causa della notevole crescita di valore del Bitcoin stesso. Puoi vedere la crescita del Bitcoin nel 2017 nella foto qui sotto:

bitcoin-chart-storica

Un modo per trarre profitto da tali aumenti di valore è di acquistare Bitcoin e conservarlo in un portafoglio Bitcoin, con l’obiettivo di venderlo in un secondo momento ad un prezzo più alto. Un modo molto più semplice di speculare sul valore di Bitcoin è invece quello di scambiare BTC / EUR usando appunto i CFD. Tutto ciò che è necessario è quindi aprire un conto di trading reale, e quindi puoi facilmente fare trading su BTC / EUR da un grafico usando una piattaforma di trading come MetaTrader 4 (MT4) o MetaTrader 5 (MT5) o una piattaforma sviluppata in house, come quella di Plus500.

Vale la pena sottolineare come Bitcoin possa essere volatile. Il suo valore all’inizio del 2018 è sceso sostanzialmente dai massimi visti alla fine del 2017, e questa correzione è stata accompagnata da oscillazioni di prezzo. Alcuni trader possono avvicinarsi a tale volatilità con cautela, mentre altri possono interpretarlo come un’opportunità di trading, e altri possono invece vedere il potenziale nel crollo del prezzo e sperare in ulteriori discese per speculare maggiormente. La scelta, ovviamente, è tua.

mt4_mt5_ bitcoin

Impara a diventare un trader di CFD di Bitcoin Cash

Bitcoin Cash è noto come un Altcoin – una valuta virtuale che funziona fondamentalmente allo stesso modo di Bitcoin. In effetti, Bitcoin Cash è semplicemente una hard fork di Bitcoin. Un hard fork è una separazione nel registro della blockchain in due catene separate e incompatibili, ciascuna regolata da un diverso insieme di regole. L’hard fork di Bitcoin che ha creato Bitcoin Cash è nata quando un gruppo di developer ha deciso di forkare Bitcoin e creare appunto Bitcoin Cash, sganciandosi a un blocco specifico della blockchain.

C’è stato addirittura uno scontro tra gli sviluppatori di Bitcoin e Bitcoin Cash, uno scontro tanto ideologico quanto tecnico, con problemi di decentralizzazione e sicurezza al centro dell’argomento. Per tenere d’occhio il modo in cui il prezzo di Bitcoin Cash è cambiato nel tempo, le persone che investono online devono semplicemente seguire questi semplici passaggi:

Accedere a una piattaforma di trading MT4 o MT5 con il loro account di trading

Fare clic con il tasto destro sulla finestra ‘Simboli’

Seleziona “Mostra tutto”

Cerca BCH / EUR nella lista

Fai clic di nuovo con il tasto destro e seleziona “Finestra BCH/EUR”

Bitcoin_Cash

Litecoin Trading

Ora che hai compreso il processo di acquisto dei CFD di criptovalute, potresti voler conoscere la storia di alcune monete leader. Litecoin è stato lanciato nel 2011, quando è stato creato da Charlie Lee, mentre era ancora un dipendente di Google. Litecoin fu per un periodo considerata come “la seconda criptovaluta”, guadagnandosi una reputazione come l’argento paragonato all’oro: Bitcoin. Tuttavia, negli ultimi anni è stato eclissato da altre criptovalute più recenti. L’obiettivo principale del Litecoin era fornire un’alternativa alla valuta FIAT per il pagamento.

Sebbene Litecoin sia tecnicamente molto simile al Bitcoin, offre tempi di transazione più rapidi e costi di transazione inferiori, il che significa che è più adatto per transazioni minori. Al momento della scrittura, Litecoin è la sesta più grande criptovaluta in termini di capitalizzazione di mercato.

litecoin_trading

Scegli uno dei broker che seguono, se vuoi fare soldi con le criptovalute. Sono tutti regolati dalla Consob e aiutano i nuovi trader con i loro corsi gratuiti online.

Investire in Ethereum

Cos’è Ethereum? Ethereum (anche chiamato in modo indifferente Ethereum e ETH) è una piattaforma di applicazioni decentralizzata basata su blockchain. Vale a dire, dove Bitcoin è una moneta pura e semplice, Ethereum è molto di più. Prende la tecnologia al centro di Bitcoin – le transazioni pubbliche a prova di manomissione grazie alla blockchain gestita da una rete di nodi – e la utilizza come infrastruttura per un sistema che propone di trasformare il modo in cui si possono sviluppare e gestire delle APP e tutto il Sistema di pagamento legato a ognuna di esse.

Ethereum propone una rete in cui nessuna singola entità governa questi processi. Per usare tutto questo, hai bisogno di Ether. Ether è una criptovaluta che ti consente di pagare transazioni e servizi all’interno della rete Ethereum. Puoi quindi pensare a Ether come al carburante che alimenta la piattaforma.

Ethereum contro Bitcoin

bitcoin_contro_ethereum

Ethereum offre tempi di transazione notevolmente più rapidi rispetto a Bitcoin, grazie al tempo di ogni blocco che è più breve – questo rappresenta la quantità media di tempo per la rete per generare un altro blocco all’interno della blockchain. Ciò significa anche costi di transazione inferiori rispetto al Bitcoin.

Forse, la cosa più interessante è che Ethereum offre funzionalità di contratto intelligenti detti smart contract – si tratta di una nuova tecnologia. In sostanza, un contratto intelligente crea e applica i termini di una relazione tra piu parti o operazioni attraverso il codice crittografico. Ethereum è rapidamente cresciuto in popolarità ed è attualmente la seconda più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato. Grazie ad Ethereum, nel 2017, sono esplose le ICO delle quali abbiamo parlato all’inizio di questa guida.

Ripple e XRP

Cos’è Ripple? Ripple (a volte anche chiamato Ripples o XRP) è un protocollo di pagamento che consente il trasferimento di denaro peer-to-peer. Come Bitcoin, utilizza una contabilità pubblica, per la sicurezza e trasparenza delle transazioni, che viene costantemente convalidata da una rete di server indipendenti. Ripple è anche il nome della società che gestisce il protocollo, con sede a San Francisco. Ripple è anche usato in modo intercambiabile per la valuta digitale nativa del protocollo stesso.

xrp_ripple

Il sistema Ripple è stato concepito per avere un uso più ampio rispetto al Bitcoin, il che consente transazioni finanziarie rapide e sicure di qualsiasi tipo. Non supporta solo XRP, ma tutte le valute in effetti. XRP è il token che supporta il sistema di pagamento ed’ è la terza più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato (al momento della scrittura).

Scegli uno dei broker che seguono, se vuoi fare soldi con le criptovalute. Sono tutti regolati dalla Consob e aiutano i nuovi trader con i loro corsi gratuiti online.

Un modo semplice per iniziare a investire in Criptovalute

Quindi, ora hai letto le diverse criptovalute disponibili per i trader e come scambiarle con i CFD, come puoi muovere i primi passi nel mondo del trading di criptovaluta? Una via intelligente è quella di farlo tramite un conto di trading demo privo di rischi. Questo consente di esplorare la funzionalità della piattaforma di trading scelta e di effettuare ordini sui prezzi CFD dal vivo di ogni criptovaluta, ma senza rischiare denaro, finché non si è abbastanza sicuri per aprire una posizione reale con un conto di trading live, ad esempio su 24option, cliccando qui.

Per questo, nella tabella che segue, abbiamo raggruppato una serie di Broker di CFD che offrono le principali Criptovalute. Questi sono tutti Regolati dalla Cysec e Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia.

Buon Trading!

Piattaforma Caratteristiche Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Scelta TOP criptovalute
  • Copia trading professionisti
  • Funzione copytrader
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
200 Inizia
24option
  • Tra i migliori broker in Italia
  • Conto demo gratuito di 100.000
  • Possibilità di tradare criptovalute
  • Senza commissioni
  • Leva 1:30
  • Guida Completa
100 Inizia
plus500
  • Tra I migliori broker CFD
  • Ampia scelta Criptovalute
  • Leva 1:30
  • Conto demo gratuito illimitato
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
100 Inizia
Servizio CFD. L'80,6% perde denaro.
  • Apri Conto con soli 100€
  • Metatrader 4 e 5
  • Formazione Gratuita
  • Assistenza telefonica
  • Migliore broker per pacchetti di educazione
  • Guida Completa
100 Inizia
Markets
  • Trading su Criptovalute
  • Trend dei trader
  • Zero Commissioni
  • Piattaforma Professionale
  • Trading fine settimana
  • Guida Completa
100 Inizia