Home Guide di Trading e Criptovalute Giocare in Borsa: Guida Completa

Giocare in Borsa: Guida Completa

Giocare in Borsa, oggi come oggi, è un’attività alla portata di tutti. Grazie al trading online, le cose si sono fatte decisamente più rapide. Bastano un computer, uno smartphone e un conto per iniziare ad operare. Di primo impatto sembra tutto molto facile. La situazione, però, è ben più complessa. Chi vuole giocare in Borsa in maniera efficace, infatti, deve prendere in considerazione diversi aspetti. Quali di preciso? Per aiutarti a rispondere a questa domanda, abbiamo preparato la guida che puoi trovare nelle prossime righe.

Giocare in Borsa guida: analisi preliminare

Quando si parla di giocare in Borsa, è necessario fare una distinzione tra l’approccio tradizionale e quello di chi fa trading online. Il primo prevede l’acquisto effettivo dei titoli azionari. Tutti noi abbiamo in testa l’immagine del broker (il professionista singolo) che, davanti agli schermi della Borsa Valori, compra e vende titoli in pochi istanti.

Questo approccio, di base, non ha nulla di male. Ha però alcuni contro, come per esempio la volatilità. Le sorti dei gruppi societari, sono infatti legate a diversi aspetti, dalla politica, alla società, alla congiuntura economica. Le cose possono cambiare in poco tempo e, per ovviare a eventuali rischi per il capitale, è il caso di considerare i vantaggi dei CFD.

Diffusi da una ventina d’anni ma diventati popolari solo con l’esplosione del trading online, i CFD sono strumenti derivati. Grazie ad essi, è possibile replicare l’andamento di un asset senza bisogno di acquistarlo, ma speculando sulle sue variazioni di prezzo. Ciò vuol dire che si riesce a guadagnare anche se l’azione perde quota. ll trader, infatti, deve aprire la posizione giusta tra long e short, a seconda che, a suo avviso, l’andamento sia rialzista o ribassista.

I CFD sono molto economici. L’unico onere da considerare è infatti lo spread, ossia la differenza tra bid e ask. Molto importante è anche la leva. Grazie a questo moltiplicatore, che amplifica di 4/5 volte il deposito iniziale, è possibile aumentare i guadagni.
Bisogna considerare anche il rischio che vengano amplificate le perdite. Per questo motivo, è il caso di avere il massimo livello di confidenza con i meccanismi di stop loss, grazie ai quali è possibile indicare al broker il momento giusto per arrestare le perdite.

Giocare in Borsa: i consigli pratici

Dei consigli pratici per giocare in Borsa possono sempre essere molto utili, specialmente per chi è alle prime armi e non è ancora esperto di un settore delicato come questo.

Spesso si pensa che con attività di questo tipo si possa diventare ricchi semplicemente schioccando le dita. Nulla di più sbagliato, perché per trarre profitto da operazioni in Borsa serve costanza, una buona dose di studio e, come detto, i consigli degli esperti del settore, in grado di suggerire come muoversi per ottenere dei validi risultati.

Guadagnare con la Borsa è possibile: basta solo saperlo fare. Si può quindi dire che, prima di investire denaro in questo modo, è utile acquisire le specifiche competenze. Muoversi alla cieca potrebbe solo portare un dispendio immotivato di denaro e di risparmi.

Lo abbiamo già detto: non si può sperare in guadagni facili. Chiunque dica il contrario può essere bollato come un ciarlatano. Per questo motivo, prima di tutto è importante andare a fissare degli obiettivi di investimento, per poi delineare il proprio percorso.

Tra i consigli migliori che si possono seguire per guadagnare con la Borsa, c’è quello di evitare titoli rischiosi. Sebbene questi possano allettare, perché magari si pensa a un rapido guadagno, è sempre preferibile investire in qualcosa di più stabile, per un guadagno più a lungo termine.

Il secondo, importantissimo consiglio che può essere dato prima ancora di entrare nel vivo del discorso è quello di studiare i mercati azionari. Si tratta di un qualcosa di assolutamente imprescindibile, poiché questi sono la linfa vitale che muove la Borsa italiana e non solo.

Studio, quindi, ma anche un pizzico di fortuna: puntare sul titolo giusto nel momento più propizio è quello che si deve cercare di fare e per addivenire a risultati di questo tipo sarà sempre necessario guardare da vicino e analizzare quelli che sono gli andamenti dei mercati. Tutto diventa più semplice se si ha dalla propria parte una buona preparazione e una approfondita conoscenza dei mercati e delle loro dinamiche.

Studiare le mosse dei migliori, quindi, può essere molto utile, perché aiuta a capire come muoversi in un determinato settore. Non ci si deve, però, scoraggiare dinanzi alle eventuali perdite o ai fallimenti: anche i trader più esperti possono sbagliare, è umano ed è soprattutto possibile se si prende in considerazione il mercato azionario, che ha degli equilibri davvero molto fragili.

Anche la determinazione è, quindi, importante per chi deve giocare in Borsa e vuole cercare di trovare la propria strada per fare soldi.

Chi può giocare in Borsa?

Alla luce di quanto detto, risulta lecito domandarsi chi può giocare in Borsa. La prima risposta che può essere data, la più generica di tutte, è che tutti coloro i quali hanno intenzione di investire i propri risparmi cercando di guadagnare in Borsa possono affacciarsi in questo mondo e cercare di trovare la propria strada.

Come detto in precedenza, non sempre è facile ed è necessario apprendere i “trucchi del mestiere” e affidarsi all’esempio di trader regolamentati e, soprattutto, affidabili, in grado di mostrare in che modo muoversi in un mondo così complesso.

Non ci si può improvvisare giocatori in Borsa, ma si deve prima fare un percorso specifico, in grado di far acquisire tutte le competenze necessarie. Pertanto, per rispondere alla domanda di cui sopra, è bene sottolineare che possono giocare in Borsa tutti coloro i quali sono intenzionati a studiare, ad apprendere segreti e consigli e a investire i propri risparmi cercando di ottenere il maggiore dei profitti possibili.

Dopo aver appreso tutto il necessario, si deve ricordare che è possibile investire in Borsa anche da casa, comodamente seduti sulla poltrona. Questo è un vantaggio molto importante da prendere in considerazione: si è liberi e indipendenti e si possono fare le proprie operazioni nel momento in cui si preferisce.

Essere liberi e indipendenti significa anche avere dalla propria la possibilità di scegliere su cosa investire, puntando il proprio denaro.

Si può decidere in che momento iniziare a operare e quando, invece, è arrivato il momento di chiudere una posizione. L’unico vincolo che si ha da questo punto di vista è che si deve sempre operare quando i mercati sono aperti, altrimenti il tutto non ha alcun senso.

Giocando in Borsa da casa, sfruttando alcune delle migliori piattaforme esistenti, permette anche di andare a chiudere in maniera repentina e veloce delle posizioni che possono rivelarsi pericolose, il tutto con un semplice clic. In questo modo sarà altresì possibile andare a salvarsi da perdite ingenti che, altrimenti, potrebbero essere troppo pensati per il proprio patrimonio.

Concetti chiave per giocare in Borsa

Risulta molto importante approfondire dei concetti chiave. Si deve partire con il capire cosa si intende quando si parla di quotazione in Borsa. 

Quando si sente il termine quotazione in Borsa si intende il prezzo di uno specifico titolo, ossia il valore assegnato a un titolo di una delle aziende quotate.

Si deve, quindi, capire anche in che modo una determinata azienda possa quotarsi in Borsa. Sono tante, e diverse tra loro, le aziende che decidono di intraprendere un cammino che può culminare con il loro ingresso in Borsa. Ma come avviene tutto ciò e quali sono i passaggi?

Si prenda ad esempio una società che ha intenzione di puntare su nuovi investimenti, intenzionata a migliorarsi. Il momento in cui si decide di provare a quotarsi in Borsa, quindi, si inizia una vera e propria sfida, che può influire sul futuro dell’azienda stessa. Questo perché tutto ciò ha delle implicazioni anche a livello pratico, su come si andrà a gestire l’azienda.

Nel momento in cui, quindi, si fa il proprio ingresso nel cosiddetto mercato dei capitali, le aziende riescono ad arrivare a un livello superiore e questo richiede una strategia differente e ben articolata. Cosa significa? Un’azienda quotata in Borsa non può essere gestita come una che non lo è.

Per arrivare a essere quotata, quindi, un’azienda deve mostrare di avere i conti e i bilanci in regola, di avere buoni margini di miglioramento, di avere sviluppato un piano competitivo e molto altro ancora.

Oltre questi concetti, però, deve essere chiaro anche quello di indici di Borsa. Questo è un altro termine che si sente molto spesso, ma che deve essere ben assimilato prima di entrare in questo mondo e iniziare a investire in titoli e azioni.

Si deve, quindi, dire che gli indici di Borsa sono dei panieri di titoli che hanno delle caratteristiche simili e che, quindi, possono essere assimilati. Da questi si desume una media che serve per creare la quotazione dell’indice.

Volendo fare qualche esempio pratico, un indice è il cosiddetto FTSE MIB. All’interno di questo indice ci sono sia società ad alta capitalizzazione che le azioni/società italiane. Questo è l’indice più importante e influente della Borsa di Milano, dato che è lo specchio di una importante porzione del nostro mercato.

Giocare in Borsa conviene?

La risposta a questa domanda, come in tantissimi altri casi, è “dipende”. Per operare e avere successo, bisogna innanzitutto scegliere i broker giusti. Tra le caratteristiche principali di queste piattaforme è possibile ricordare la legalità.

I broker degni di considerazione sono infatti quelli dotati di licenza Cysec e di registrazione Consob/FCA. Uno di questi è 24Options. Online dal 2008 e marchio registrato, permette di fare trading su diversi asset, dalle criptovalute alle azioni.

Tra le società sui cui titoli si può speculare, è il caso di ricordare Unicredit, Tesla Motors, Amazon, ma anche Intesa, Ubi e Xiaomi. Già dalla pagina dedicata all’asset, è possibile vedere dati sull’andamento degli ultimi giorni.

Per operare in maniera concreta, però, è il caso di aprire il conto, demo o quello con denaro reale. La prima opzione è senza dubbio più vantaggiosa, in quanto consente di esercitarsi senza rischiare il capitale. I passi da seguire per aprire il conto demo su 24options e iniziare a giocare in Borsa sono molto semplici.

Si inizia accedendo alla home del sito e cliccando sul pulsante con la scritta “Inizia a fare trading adesso”. Il passo successivo, consiste nella scelta dell’opzione “Modalità demo” dalla pagina che permette anche i scaricare le app dedicate del broker.

Una volta superati questi step e confermato il conto, ci si trova davanti a una schermata di trading online con candle sticks e possibilita’ di investire online.

Da questa situazione, si può facilmente capire che bastano pochi secondi per aprire e chiudere posizioni. 24 Options, inoltre, ha una schermata molto pratica che, come dimostra sempre l’immagine sovrastante, permette di accedere in qualche istante all’elenco delle posizioni, sia quelle aperte sia quelle chiuse.

Dalla schermata del conto demo, è inoltre possibile aprire il contro con denaro reale. Per farlo, bisogna effettuare un deposito di almeno 100 euro. Suggeriamo 200/300 Euro per avere maggiore forza di compravendita. Le modalità sono diverse e vanno dai portafogli elettronici come Paypal e Skrill fino al bonifico bancario. Come nei casi di tutti i broker legali, anche in questo i soldi del deposito vengono custoditi su conti diversi rispetto a quello della piattaforma.

Investire in Borsa con 10 euro: l’esempio di IqOption

Le soluzioni per giocare in Borsa online grazie al trading sono davvero tante. Quando ci si approccia a questo ambito, però, può capitare di avere dei dubbi riguardanti la somma da investire. Chi è alle prime armi con il trading online, non sempre ha a disposizione tanto denaro da destinare a questa attività.

Come ovviare al problema in questione? Prendendo come punto di riferimento un broker come IqOption. Questa piattaforma si distingue nel panorama dei broker online per la possibilità di iniziare a fare trading con un conto con un deposito minimo di soli 10 euro. Nessun broker permette di iniziare con così poco.

IqOption, tra i vari asset, comprende anche le azioni. I trader che lo scelgono possono operare sui titoli di tantissime società o, per meglio dire, sui loro derivati. Tra i gruppi presi in considerazione, è possibile ricordare Netflix, Tesla, Dropbox, Bayer e Cisco. Per operare concretamente, è possibile utilizzare come riferimento sia il sito, sia l’app. In entrambi i casi, è possibile apprezzare un ottimo livello di usabilità. IqOption, non a caso, ha vinto numerosi premi internazionali.

Anche in questo caso è possibile aprire il conto demo. Per attivarlo basta accedere alla home e inserire una password ex novo o accreditarsi con i dati dell’account Google o Facebook. Una volta confermato il tutto, compresa la propria maggiore età, ci si trova davanti a una schermata molto simile a quella che puoi vedere qui sotto.

giocare in borsa

Come puoi vedere, l’ambiente di trading di IqOption è tanto ricco di opzioni quanto immediato. Cliccando sul segno + in alto, è possibile selezionare gli asset. Noi abbiamo scelto due titoli azionari a caso, così da mostrare le peculiarità della schermata. In questo caso, abbiamo operato dal sito. Gli utenti, però, possono farlo anche scaricando l’app desktop.

Giocare in Borsa da casa: come farlo con eToro

Per giocare in Borsa con efficacia, è utile informarsi anche sulle peculiarità di eToro. Questo broker, online dal 2007, consente di fare trading con un approccio squisitamente social. Ogni utente, infatti, ha a disposizione un profilo gratuito. Grazie ad esso, può condividere con la community strategie e risultati. Chi concretizza i migliori, può essere seguito come guru e guadagnare. Quando si utilizza il termine “seguire”, si inquadra l’essenza del CopyTrading, ossia la possibilità di replicare automaticamente la strategia dei trader migliori. Si tratta di una forma di trading automatico che deve essere sostenuta dalla capacità discrezionale umana.

I guru, infatti, vanno scelti con criterio. Per farlo, si parte dalla selezione del mercato di riferimento, ossia quello azionario, per poi scremare in base ad aspetti come il profilo di rischio e il numero di copiatori. Qui sotto, puoi vedere un esempio di schermata della sezione “Persone”, dedicata ai guru e caratterizata dalle schede con foto. Ogni investitore ne ha una, contraddistinta dalla presenza di informazioni sulla storia degli investimenti e i risultati.

giocare in borsa da casa

Concludiamo ricordando che, anche nel caso di eToro, è possibile aprire un conto demo. Per quello con denaro reale, bisogna effettuare un deposito minimo di 200 euro.

Quanto si deve investire per giocare in Borsa?

Chi crede che si debba essere miliardari per giocare in Borsa si sbaglia. Come dimostrato prima, si possono anche investire poche decine di euro. La differenza la fa la piattaforma che si utilizza e il proprio livello di competenza.

Inoltre, si deve sapere anche che è possibile giocare in Borsa acquistando azioni Amazon, solo per fare un esempio. In che modo? Si può sfruttare sia la strada del trading su ETF o si può decidere di investire piccole somme da affidare a un broker regolamentato e sicuro.

Ma non solo, si può anche decidere di andare a investire in fondi con titoli Amazon al loro interno. Per fare tutto ciò, il consiglio è quello di procedere prima con l’analisi approfondita dell’andamento delle azioni Amazon.

E per finire puoi decidere di investire in amazon online tramite i Brokers di CFD, questa sembra proprio essere la cosa migliore. Puoi comprare CFD Amazon e speculare sulla sua salita o discesa, il tutto senza comprare le azioni di Amazon.

Lo stesso discorso si può fare anche in altri frangenti. Ad esempio, sarà possibile andare a giocare in Borsa investendo in azioni Netflix o, ancora, investendo sulla cannabis. Si tratta di nuove opportunità, che vengono a crearsi grazie ai cambiamenti dei mercati. Ad esempio investire oggi e investire in Cannabis ora, dove molti non sanno nemmeno cosa e come fare, rappresenta un grande vantaggio per fare soldi in borsa e per guadagnare con il trading. Iscriviti a uno dei brokers che vedi nella tabella alla tua destra e parla con un consulente. Ti possono aiutare a scegliere dove investire online.

Tutto questo serve a chiarire che oggi come oggi si può investire in Borsa in diversi modi, ma ciò che conta è sempre e comunque avere il polso della situazione e affidarsi a degli intermediari validi e sicuri. Se non si opera in questo modo, il rischio reale è quello di vedere andare in fumo i propri averi.

Bisogna fare attenzione, studiare e muoversi con cautela. Il sentimento, l’intuizione e un pizzico di fortuna faranno il resto!