Home Guide di Trading e Criptovalute Come investire nel Bitcoin: guida completa al trading

Come investire nel Bitcoin: guida completa al trading

i principianti possono guasbi tangem investimento criptomonete

Il mondo diventa sempre più dipendente da Internet.

Non sorprende quindi che il bitcoin sia considerato una valuta sicura e continui a rivendicare l’interesse di investitori da ogni parte del globo. Il sistema é aperto a tutti e offre un’entusiasmante opportunità di guadagno. Se stai facendo i primi passi nel mercato delle criptovalute e il pensiero di investire in bitcoin ti alletta e spaventa allo stesso tempo, sappi che non ci vuole tanto tempo né troppi sforzi per capire come funziona.

guadagnare con il bitcoin

Il bitcon é una criptovaluta nata nel 2009, ma é solo dal 2013 che ha destato un forte interesse. Questo ha portato la valuta virtuale ad aumentare il suo prezzo oltre il 300% e poi ancora in maniera galoppante, fino ad oggi: un solo bitcoin vale più di 8.000 euro. Con una crescita del genere, é facile ipotizzare che le società di venture capital e gli investitori di tutto il mondo continueranno a scommettere sulla criptovaluta ancora per molto e anche i commercianti la accettano come pagamento.

Indice:

  1. L’aumento della quotazione nel tempo
  2. Trading online: CFD di bitcoin
  3. La leva finanziaria: aumenta esponenzialmente i tuoi guadagni
  4. Perché investire in bitcoin

L’aumento della quotazione nel tempo

Di seguito è riportato un grafico che mostra lo storico dei prezzi del Bitcoin, dalla sua nascita ad oggi:

bitcoin crescita di prezzo

Ci sono due modi per investire in bitcoin:

  1. Acquistare la criptovaluta nella speranza di venderla a scopo di lucro. L’acquisto di BTC oggi è più semplice che mai, ci sono aziende in tutto il mondo specializzate proprio nella vendita e l’acquisto di BTC. La criptovaluta di solito viene venduta con un ricarico di circa l’1% rispetto al prezzo di mercato.  Tuttavia, non tutti hanno a disposizione quasi 9.000 euro da investire (il prezzo di un solo bitcoin) e chi li ha, ragionevolmente ci pensa dieci volte prima di farlo.
  2. Speculare sul suo valore senza mai possedere neanche un centesimo di bitcoin. Facendo trading tramite CFD. Grazie al trading online puoi investire in bitcoin anche con un piccolo capitale.

Trading online: CFD di bitcoin

Un CFD é un Contract For Difference (contratto per differenza) e ti permette di guadagnare sulla differenza di prezzo che il bitcoin può avere da un momento all’altro, da un giorno all’altro. Nel trading online, l’investimento in bitcoin non ha nessuna differenza rispetto a quello in in euro, dollari, yen.

Nella pratica, negoziare un CFD é facilissimo:

Se ritieni che il valore del bitcoin aumenterà, allora devi aprire una posizione long.

Se ritieni che il valore del bitcoin scenderà, allora devi aprire una posizione short.

Grazie alle piattaforme di trading online, puoi negoziare CFD comodamente seduto sulla poltrona di casa tua: basta che ti colleghi alla piattaforma, scegli il bitcoin tra l’elenco dei prodotti disponibili e:

  • Per le posizioni long procedi ad ACQUISTARE (la somma la decidi tu, da poche decine a migliaia di euro).
  • Per le posizioni short procedi a VENDERE (anche qui decidi tu la somma da investire).

Da cosa dipende il tuo guadagno? Semplice: da quanto la tua previsione si rivela azzeccata: se avevi ipotizzato un rialzo del bitcoin, allora guadagni, altrimenti perdi. Ecco perché prima di investire devi controllare e capire bene l’andamento del mercato: in questo modo puoi aumentare le probabilità di vincita.

Aprire un conto é semplicissimo: devi solo registrarti con la tua email e fare il tuo primo versamento. Ogni giorno puoi consultare, direttamente dalla piattaforma, la quotazione del bitcoin in tempo reale e visionare i grafici che ti aiutano a capire il trend del momento.

La leva finanziaria: aumenta esponenzialmente i tuoi guadagni

Per investire in CFD non servono grandi soldi. Puoi iniziare con un piccolo deposito tra i 100 e i 500 euro e ottenere comunque l’esposizione di una somma molto più grande. Questa possibilità si chiama leva finanziaria. Attivandola, il tuo investimento aumenta considerevolmente (solo in maniera figurativa, perchè tu in realtà hai investito solo un piccolo importo). Se quindi le tue previsioni sono azzeccate e vinci, la somma guadagnata viene calcolata sull’importo figurativo e non quello reale.

Esempio: Decidi di scommettere 300 euro su una posizione short. Scegli una leva finanziaria pari a 50:1. Significa che il tuo investimento figurativo é pari a 300 X 50 = 15.000 euro. Se quindi vinci, i tuoi guadagni si calcolano su 15.000 euro e non solo su 300.

La nota a tuo favore é che la leva finanziaria può aumentare i tuoi profitti, ma non può avere lo stesso effetto sulle perdite. Se infatti tu sul tuo conto hai solo 300 euro e tu perdi, non ti addebitano 300 X 50: chiaramente la piattaforma non può addebitarti più di quanto tu abbia realmente investito. Decidi tu quanto sei disposto a rischiare.

 Perché investire in bitcoin

Alcune delle caratteristiche del bitcoin, rappresentano la sua fonte di ricchezza:

  1. Scarsità. Sono pochi. Ci sarà un momento in cui non ne saranno realizzati più: il suo creatore nel 2009 decise che, arrivati a 21 milioni di bitcoin, la produzione sarebbe stata fermata. Ci vogliono ancora un po’ d’anni prima che ciò accada. Questo é un aspetto di enorme importanza, perché i beni più scarsi sono quelli che aumentano di prezzo e se il bitcoin oggi vale più di 8.000 euro, chissà quanto varrà nel momento in cui non sarà più prodotto. Prova a dare un’occhiata all’oro. C’è una quantità limitata di oro sulla terra e, man mano che viene estratto, ce n’é sempre meno e diventa più difficile e costoso da trovare e estrarre. Il suo prezzo aumenta. Lo stesso vale per il bitcoin. Ci sono solo 21 milioni di bitcoin e col passare del tempo, sarà sempre più difficile investire.
  2. Utilità. Oltre ad essere scarsi, i bitcoin sono utili. Il bitcoin é governato da una politica monetaria valida e prevedibile che può essere verificata da chiunque. Il valore del bitcoin varia solo in base alla sua domanda e offerta sul mercato: non c’è nessun organo governativo che può gestirlo con politiche monetaria o fiscali. Il prezzo del bitcoin é deciso da domanda e offerta, ossia da chi lo vende e chi lo compra e da quanto sono disposti a pagare. Nessuno può decidere quanta ce ne può essere in circolazione, né ora né mai, perchè il limite massimo é già fissato a 21 milioni.
  3. Velocità. I bitcoin possono essere inviati da qualsiasi parte del mondo in qualsiasi altra parte del mondo. Nessuna banca fa da intermediario nella transazione e nessuna banca può bloccare i pagamenti o chiudere il tuo account. Il bitcoin è una valuta impenetrabile e resistente alla censura.
  4. Sicurezza. Mentre le valute classiche sono collegate alla “salute” e alla stabilita economica del loro paese, il bitcoin sfugge a qualsiasi politica monetaria governativa fallace. Anzi, più i governi mondiali sono in crisi e potenzialmente il valore del bitcoin cresce, essendo del tutto indipendente. Il caos globale è generalmente considerato vantaggioso per il prezzo di bitcoin: essendo una valuta apolitica, é al di fuori del controllo o dell’influenza di qualsiasi governo. Una valuta solida e globale come il bitcoin ha un ruolo di primaria importanza nella finanza e nell’economia globale.

Quando è il momento giusto per comprare? Nel corso della sua storia, il bitcoin ha aumentato il suo valore ad un ritmo molto veloce ed é facile presumere che questo trend continuerà ancora.

Bene, ora che hai compreso il potenziale impatto del bitcoin, non ti sarà difficile capire perché investire in questa criptovaluta può essere una buona e redditizia idea.