Home Exchange CriptoValute Come investire in Criptovalute su Binance

Come investire in Criptovalute su Binance

Binance_Criptovalute_Exchange

Binance l’Exchange di Criptovalute che accetta Clienti Italiani

Binance è un exchange di criptovalute fondato in Cina nel 2017; successivamente la sede è stata spostata a Taiwan e a seguito del divieto del governo cinese riguardo le operazioni di trading di criptovalute. Nonostante la sua data di fondazione sia abbastanza recente, può contare 6 miliardi di dollari di attività scambiate in un periodo di circa 24 h. Da qualche mese è stato lanciato Binance Jersey, servizio dedicato ai trader europei, grazie al quale potranno essere scambiate alcune criptovalute in sterline ed euro. I clienti Italiani possono utilizzare proprio Binance Jersey e inviare Bitcoin, o altre monete virtuali e inviare anche Euro e riceverli in banca.

Binance: come registrarsi e come funziona questo exchange

Per poter utilizzare i servizi della piattaforma bisognerà creare un account collegandosi al loro sito; la procedura è semplice, veloce ed intuitiva e verrà richiesta l’autenticazione solo tramite e-mail. Cliccando nel tasto “register” , posto in alto a destra nel sito internet, si avrà la possibilità di creare un account personale. Il processo di registrazione richiederà obbligatoriamente l’inserimento di dati personali oltre alla generazione di una password.

Completata la prima fase verrà richiesta l’autenticazione dell’account attraverso il caricamento dei propri documenti d’identità e l’inserimento del numero di cellulare. Al secondo accesso dovrà essere indicato il tipo di autenticazione preferito: Google authenticator o tramite SMS; completata questa operazione si potrà cliccare sul tasto “unverified” per avviare la procedura di validazione dei documenti. Consigliamo vivamente, considerato il fatto che molti exchange sono stati oggetto di hacking, di utilizzare proprio l’identificatore di Google. In sintesi, ogni volta che vorrai accedere al sito, aprirai il programma di google, il quale genererà un codice unico di accesso all’exchange. Avrai quindi, username, password e il codice di accesso dinamico. In questo modo, chiunque provi a rubarti le criptovalute, non può farlo.

Una volta verificati i documenti, e quindi la reale identità dell’account, sarà possibile depositare i fondi. Non sono previste commissioni sui depositi.

Molti utenti continuano a chiederci perché bisogna inviare i documenti. La risposta è proprio semplice. Le criptovalute sono anonime, avere un account verificato ti permette di poter affermare e confermare che le monete virtuali sono di tua proprietà. Inoltre, qualsiasi ente serio e online, è costretto a seguire delle leggi. Devono per forza verificare che tu sia maggiorenne e che i soldi o i bitcoin siano tuoi. Combattono il riciclaggio di denaro sporco.

Quali criptovalute sono disponibili su Binance?

Su Binance si ha a disposizione una vastissima scelta di coin, come: Bitcoin (BTC), Litecoin (LTC), Ethereum (ETH), EOS (EOS), Cardano (ADA), NEO (NEO) e molte altre monete virtuali ancora. Per poter eseguire le operazioni di exchange dovranno essere acquistati e depositati i Bitcoin o altre criptovalute oppure EURO. Per eseguire l’operazione di trasferimento si dovrà selezionare la criptomoneta, selezionare l’operazione di deposito e copiare l’indirizzo di destinazione del portafoglio digitale. Completata l’operazione si potrà effettuare il trading delle criptovalute o comprarle per tenerle a lungo termine. In questo caso ti consigliamo di non lasciare le tue cripto monete nell’exchange, ma di utilizzare un Wallet Digitale o Portafoglio Digitale. Se non sai come fare, ti consigliamo, quando avrai finito questa guida, di leggere un’altro articolo che, cliccando qui, ti spiegherà come e cosa fare e come utilizzare un Portafoglio Bitcoin Digitale.

Nella sezione exchange si troveranno i comandi utili per la selezione altre operazioni; basterà scegliere una coppia di criptovalute su cui investire, indicare l’importo da investire e cliccare sui bottoni “buy” o “sell”, per comprare o vendere. Nella sezione “order” saranno presenti tutte le operazioni terminate e quelle ancora in corso. Nel menù “fund” è possibile avviare la richiesta di prelievo dei fondi che risulta immediata; è richiesta la descrizione e l’indirizzo del wallet di destinazione per l’accredito, l’inserimento dell’ammontare da prelevare e la compilazione del form apposito. Una volta inviata la richiesta si dovrà solamente attendere la ricezione della conferma.

Binance ha da poco lanciato un nuovo tipo di exchange fiat-to-crypto a Jersey ( un’isola situata nel canale della Manica). Questo nuovo exchange da la possibilità ai trader europei di poter scambiare le criptomonete direttamente in euro e sterlina anche attraverso bonifici SEPA. Il business si chiama, come accennato all’inizio della guida, Binance Jersey ed’ è basato sulla stessa tecnologia di Binance  (crypto-to-crypto) ma risulta un’entità separata da essa. Jersey risulta molto simile a Binance e non risultano sostanziali differenze (fase di registrazione, deposito, ecc.). La grafica del sito è praticamente identica. La differenza sostanziale sta nel fatto che su Binance puoi solo scambiare e comprare cripto monete utilizzando criptovalute. Su Binance Jersey puoi utilizzare i tuoi soldi.

Bitcoin o CFD di Bitcoin: quale conviene acquistare per fare soldi?

A questo punto è necessario fare due distinzioni nette sul tipo di operazioni possibili con le criptovalute: è meglio effettuare operazioni di trading attraverso un broker che offre criptovalute o acquistare, ad esempio, i bitcoin su un Exchange?

CFD_Bitcoin

Innanzitutto, per poter acquistare le criptovalute è obbligatorio aprire un conto presso specifiche piattaforme, dette exchange, come avrai capito, e fornire i propri documenti di identità. Solitamente, per poter prelevare i fondi ci si dovrà affidare a un wallet digitale , come anticipato nel paragrafo precedente, che quasi sempre prevede delle commissioni per il prelievo. Il pagamento di commissioni su asset volatili aumenta il rischio di perdita in caso di diminuzione del valore. Inoltre, per utilizzare i wallet di cripto, avrai assolutamente bisogno di imparare a farlo per evitare di perdere i tuoi soldi.

Spesso, quindi, si dibatte su quale sia la soluzione giusta per l’acquisto di Bitcoin, e quasi sempre si tirano in causa i CFD ( acronimo di Contracts For Difference). Sono degli strumenti derivati e la loro caratteristica principale è quella di replicare la variazione di prezzo dell’asset in questione senza però richiederne obbligatoriamente l’acquisto. In poche parole il trader può guadagnare indipendentemente sia dalla salita che dalla discesa del prezzo, andando ad escludere il rischio di perdita di valore della moneta in possesso. Tutto questo avviene attraverso dei Broker autorizzati ad offrire questi servizi.

Grazie all’utilizzo della leva finanziaria, i CFD rappresentano la migliore soluzione per chi decide di investire in Bitcoin. L’utilizzo della leva consente un’esposizione maggiore utilizzando un capitale limitato; tale soluzione può anche rivelarsi controproducente in quanto le perdite verranno calcolate in base al volume mosso. Si consiglia pertanto una fase di studio e di pratica prima di eseguire determinate operazioni. I CFD non prevedono costi di commissioni sulle operazioni eseguite, l’unica spesa è determinata dal calcolo dello spread tra bid e ask. La Leva ti permette di investire meno soldi e avere un prestito dal broker, il quale è incentivato a farti guadagnare.

Altro fattore da prendere in considerazione, quando si vuole investire in Bitcoin o fare trading, risiede nel fatto che affidandosi a un Exchange si compra la criptovaluta stessa. Questo va bene per chi vuole comprare e tenere. Non per chi vuole speculare. Se vuoi comprare il Bitcoin e sperare di fare soldi tra 1 anno, puoi comprarlo e utilizzare gli exchange di cripto. Se invece vuoi guadagnare dalle criptovalute, la cosa migliore resta quella di fare trading speculando, usando i CFD e la leva finanziaria, come spiegato.

Altro punto importante, specialmente in merito agli exchange. Onestamente non sono fatti per fare trading. Non hanno piattaforme di alto livello. Nel caso specifico di Binance hai anche un ulteriore problema. Questo exchange non è in Italiano. E’ solo in Inglese. Mettiamo anche che tu capisca bene l’inglese, Binance e Binance Jersey non sono regolati da nessun ente. In sintesi, puoi aprire un conto, depositare, comprare la tua criptovaluta e ritirarla, ma rischi.

Quali sono i rischi di utilizzare un Exchange di Criptovalute?

Il rischio maggiore, usando gli exchange, è quello di operare con un exchange non regolato da nessuno. Possono praticamente fare quello che vogliono con i tuoi fondi.

Non ci sono assicurazioni sulle criptovalute. Inoltre, la Consob, o qualsiasi altro ente finanziario italiano, persino la polizia, non hanno nessuna voce in capitolo nei confronti di società che si trovano in posti esotici, come Binance, ad esempio.

Un altro rischio è quello di far rientrare i tuoi guadagni in Italia. Le criptovalute e ogni ricavo, per legge, vanno dichiarate e ci devi pagare le tasse. Ora immagina di aver inviato 1000 euro a un exchange non regolato e a Jersey. Fattibile. Dopo 1 anno il tuo bel Bitcoin, comprato a 5000 euro, salirà a 10.000 euro. Fantastico. Tu vuoi incassare. Invierai il Bitcoin dal tuo portafoglio digitale a Binance, cambierai il Bitcoin in Euro e poi proverai a inviare 10.000 euro sul tuo conto Italiano. Ti sembra semplice? Non lo è per niente. Le banche non amano ricevere soldi che arrivano dalle Criptovalute e da Exchange in paesi offshore. Meglio evitare.

Utilizzando invece un Broker regolato e autorizzato dalla Consob, un broker che ti permette di speculare, e quindi fare molti più soldi che comprare un bitcoin.  Negoziando criptovalute con i CFD, potrai incassare quanto vuoi e quando vuoi. Perchè la banca e le istituzioni non staranno a vedere cosa hai comprato o venduto, ma si concentreranno solo sul fatto che hai inviato fondi e ricevuto fondi da società legali e regolate e spesso in Europa.

Dove acquistare CFD in sicurezza?

Binance non permette l’acquisto di CFD, perciò per poterlo fare bisognerà rivolgersi, come avrai capito, a delle piattaforme di trading, dette anche broker. . La scelta deve essere fatta in maniera oculata e ponderata, prediligendo la sicurezza.

Le migliori piattaforme presenti sono le seguenti:

eToro: è una delle piattaforme più conosciute di social trading con più di 8 milioni di conti aperti. Da la possibilità ai propri utenti di osservare i movimenti dei trader più esperti, dando la possibilità di investire copiandoli e apprendere contemporaneamente. Tramite eToro puoi sia investire in CFD su Bitcoin o comprare il Bitcoin stesso e per tenerlo. Sono Regolati e Autorizzati dalla Consob. Clicca qui per iniziare.

24option: fondata nel 2010, e autorizzata Consob, è da subito diventata un punto di riferimento per l’affidabilità e la varietà di operazioni da svolgere: opzioni binarie, CFD, forex e criptovalute. Funziona in modo ultra veloce e mette a disposizione dei trader un centro formativo per aumentare la conoscenza nel campo degli investimenti. Saranno proprio loro ad aiutarti a fare soldi. La registrazione è facile e intuitiva. Clicca qui per iniziare.

Plus500: si tratta di un broker Regolato FCA e autorizzato Consob, molto famoso e affidabile. È possibile aprire un conto in modalità demo che consente all’utente di poter effettuare sessioni di trading simulate senza investire denaro reale. L’iscrizione è gratuita e non sono previste commissioni. Le aziende che lo controllano sono quotate alla borsa di Londra il che lo rende uno dei più sicuri e affidabili sul panorama mondiale. Sono disponibili app sia per dispositivi mobili che per desktop da dove possono essere effettuate le operazioni di trading. Clicca qui per iniziare.