Home Essere un Trader Professionista | Impara a investire con il Trading Online

Essere un Trader Professionista | Impara a investire con il Trading Online

Learn to invest with Online Trading

Prima di tutto benvenuto sul nostro sito. Se sei arrivato perchè curioso, questo è il posto giusto per te. Se hai trovato un argomento che ti interessa su Google e sei approdato in questa pagina, puoi usare il menu sopra per andare direttamente alla parte che ti interessa. Se invece hai voglia di imparare come fare soldi con il trading, non ti resta che leggere!

Se invece hai voglia di iniziare a fare trading online immediatamente, ti consigliamo di scegliere uno dei broker che segue nella tabella, sono tutti regolari e autorizzati dalla Consob.

In breve su eToro avrai a disposizione la possibilità di copiare altri trader di successo, su 24option un consulente gratis a disposizione che ti aiuterà a fare soldi in borsa, su Markets un servizio clienti TOP, su Trade.com sia un assistente VIP che ti spiegherà come investire che corsi gratuiti, su Plus500 una App Mobile di livello top e su IQoption un minimo deposito di soli 10 euro!

Piattaforme per investire nel Trading Online

Piattaforma Caratteristiche Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Scelta TOP criptovalute
  • Copia trading professionisti
  • Funzione copytrader
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
200 Inizia
24option
  • Tra i migliori broker in Italia
  • Conto demo gratuito di 100.000
  • Possibilità di tradare criptovalute
  • Senza commissioni
  • Leva 1:30
  • Guida Completa
100 Inizia
plus500
  • Tra I migliori broker CFD
  • Ampia scelta Criptovalute
  • Leva 1:30
  • Conto demo gratuito illimitato
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
100 Inizia
Servizio CFD. L'80,6% perde denaro.
  • Apri Conto con soli 100€
  • Metatrader 4 e 5
  • Formazione Gratuita
  • Assistenza telefonica
  • Migliore broker per pacchetti di educazione
  • Guida Completa
100 Inizia
Markets
  • Trading su Criptovalute
  • Trend dei trader
  • Zero Commissioni
  • Piattaforma Professionale
  • Trading fine settimana
  • Guida Completa
100 Inizia

Cosa significa fare trading online?

trading_online_da_casa

Trading Online means being able to trade without leaving your home . It means enjoying the various advantages that this type of activity offers. And above all, it means being able to earn steadily. Obviously only after receiving the right training and adequate knowledge of the dynamics that govern the world of online trading . Above all it means an opportunity . One of those that has its own disadvantages and many weak sides, but that is still necessary to take into consideration if one tries to earn by buying / selling goods, currencies , raw materials , shares , cryptocurrenciesor anything else. Today traders can trade a wide range of financial instruments (usually called assets) with a single click. In fact, online trading offers unlimited opportunities, since investors invest in global financial markets from their computer and have access to a vast, ever-changing world. In order to be able to exploit the advantages of full online trading, it is worthwhile to know all the details of this sector.

To start defining online trading, we can say that it is a type of trade that is completely implemented on the web. Traders buy and sell “assets”, assets, through a trading platform offered by a broker, in real time and without owning assets “physically”. The decisions are taken on the trading platform and then sent immediately to the broker, which is why a permanent and fairly rapid internet connection is required. It’s not just people who trade online, but real corporations. Among all those who use it stand out:

  • ordinary investors: a housewife who has just started trading online and / or a successful trader who has a monthly income of 10,000 euros. These are individuals who are clients of various brokers;
  • the large private banks: they should also be considered as independent “actors”. It is clear that the volume of trade is not comparable to the deposits of individual traders. We are talking about millions and tens of millions of dollars, euros, yen, Russian rubles or pounds;
  • the various hedge funds: usually these companies give the trader who works for them, and who has demonstrated its value, the ability to manage a certain amount. The latter trades by earning himself and earning the hedge fund, which in turn earns those who have invested in the hedge fund itself, which usually manages assets of very rich people;
  • the national banks: surely you have heard the phrase “currency intervention”, which usually means the intervention of the regulatory authority in a situation in which the rate of national currency undergoes drastic fluctuations. In this case, the National (or Central) Bank intervenes in the foreign exchange market to stabilize the situation and also to make money;
  • the corporations;
  • governments.

The goal is the same for everyone: to earn . The only difference is in the volumes and the economic possibilities of investment. If a trader has to rely only on the result of his own market analysis, any large central bank or large hedge fund may have inside information , which will allow it to be in a better position than other traders.

Invest in online trading in Italy

trading_online_italia

Trading is now widespread throughout the world and Italy is by no means an exception. Quite the contrary: in recent years the dynamics show a fairly rapid growth in the sector. More and more Italians are interested in this type of activity, also because of the different advantages offered by online trading . The brokers that operate in Italy offering all those interested the chance to earn are really a lot and the choice of the right platform can be extremely difficult. the investments that are carried out, therefore, are quite different and vary not only according to their economic possibilities, but also in relation to the conditions imposed by the different platforms. Based on what you want to achieve in the world of trading, it is still possible to find the solution that best suits your needs.

To start investing, first and foremost you need to find a reliable broker (we’ll talk later about the best and universally recognized as the safest ones). The investment is carried out in relation to the means and instruments permitted by the broker itself. In most cases it is possible to use a bank account or a credit card. The funds are transferred from your bank account to the account on the broker platform. From that moment on it will be possible to use them to buy and sell the various assets available on the chosen platform at a higher price. It should be noted, however, that these assets are very numerous: they range from currency pairs (for example USD / JPY, EUR / USD and many others), through commodities (such as oil) or indices , to end with equities of various companies listed on the stock exchange (such as Apple). It is always advisable to trade only those assets whose dynamics are well known and whose news is followed, so as not to make too hasty, risky and potentially wrong moves. The minimum amount to invest initially is variable based on the broker itself, but generally it is around 200/300 euros . In recent months there has also been a huge growth in cryptocurrencies and bitcoins , also offered by online trading platforms.

Before investing the real money we recommend:

  • take advantage of the training sections that the various brokers offer , in order to have the necessary skills to analyze the graphs and apply the various strategies in the exact way, thus limiting the possible losses;
  • make use of the possibility of exploiting a Demo Account to verify one’s abilities even before starting the actual trading. The Demo Account offers the trader the opportunity to use virtual money to trade online and this is a very useful workout.

As for the return on investment derived from online trading , much depends not only on the amount of money invested, but also on the trader’s way of trading, as well as experience and the ability to minimize errors . Earnings will be different depending on whether you are a conservative or aggressive trader. Aggressive traders can earn more , but at the same time they have a high probability of losing everything. On the other hand, conservative traders earn less, but the likelihood of losing their money is also less. The best choice to invest in online trading in Italy è quella di non essere né troppo aggressivi, né troppo conservativi, ma saper sfruttare le opportunità a proprio favore regolandosi in base all’andamento del mercato.

Non perdere altro tempo. Hai ancora 24 ore per aprire un Account di Trading Reale e ricevere un Servizio VIP se sceglierai una dei broker che seguono! Sono Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia. Sono sicuri e offrono corsi gratuiti e esclusivi per te. Questa offerta è limitata nel tempo e solo per i nostri lettori.

Investire Online Conviene?

guadagnare_investire_online

Come sempre la risposta a questa domanda non può essere univoca. Senz’ombra di dubbio possiamo affermare che il trading online offra delle ottime possibilità di guadagno, ma solo per coloro che sono preparati e ben istruiti. Per guadagnare con il trading online, infatti, bisogna saperlo fare. Non si tratta di un casinò, né di un’azienda hype in cui investire, bensì di un intero mercato che va capito e analizzato prima ancora di fare una qualsiasi mossa. Come dimostrano i dati, i trader che sanno cosa fare e come comportarsi riescono a guadagnare non poco. Anche in Italia ci sono degli ottimi esempi di professioni che grazie al trading online riescono a realizzare mensilmente almeno 3.000 euro senza nemmeno dedicare al lavoro troppo tempo. D’altro canto, ci sono esempi su esempi di trader che per realizzare un profitto devono spendere molte ore ad analizzare i grafici, fare dei calcoli (talvolta persino abbastanza complessi) e solo dopo entrare sul mercato in una maniera estremamente precisa e mirata. Quindi investire nel trading online conviene sicuramente, ma a tutti coloro che hanno le giuste competenze per farlo. D’altro canto ci troviamo in una situazione in cui per guadagnare con il trading online non si deve nemmeno essere per forza dei trader grazie alle possibilità offerte dal copytrading. Quest’ultima è un’opzione ormai presente sui siti dei diversi broker più famosi (come eToro o 24Option) e consiste semplicemente nel seguire automaticamente dei trader di successo copiando automaticamente le loro mosse. Questo significa che non si deve nemmeno restare costantemente incollati alla sedia per guardare il monitor e osservare le mosse dell’altro trader, in quanto sarà il sistema stesso a seguire il professionista in questione in maniera automatica e senza che l’investitore debba preoccuparsi di niente. Il rischio di perdere il denaro per via delle proprie scelte sbagliate viene così minimizzato, ma anche i guadagni non saranno così alti come si vorrebbe. A seconda delle proprie potenzialità e conoscenze nel mondo del trading si possono investire sin da subito delle grandi o piccole somme. All’inizio si consiglia comunque di investire il minimo, in modo da prendere la mano con la piattaforma del broker e regolarsi di seguito. In ogni caso, investire online conviene.

Come investire delle piccole somme?

investire_piccole_somme

Circa 20 anni fa gli investimenti erano disponibili solo per una ristretta cerchia di persone e nel trading investivano soltanto gli appassionati che disponevano di un grande capitale. Per fortuna la tecnologia è andata avanti e ha cambiato la situazione in meglio, tant’è che attualmente si possono investire anche 25 euro, una somma accessibile proprio a tutti. Certo, i vari broker (come IQOption, che offre una soglia d’ingresso pari a 10 euro) richiedono comunque che venga realizzato un deposito minimo variabile da piattaforma a piattaforma, ma in genere è possibile aprire una posizione sul grafico anche investendo pochissimo. Oltretutto, basti pensare alla possibilità di investire nella criptovaluta, uno di quegli asset che attualmente vanno di moda grazie alla loro progressiva crescita. Non stiamo parlano unicamente dei Bitcoin, che potrebbe comunque crescere in futuro raggiungendo (e forse persino superando) i livelli precedenti, ma, per esempio, dell’Ethereum o di molte altre criptovalute meno famose. Il denaro virtuale, di solito, all’inizio costa qualche centesimo, o anche meno, e in futuro può crescere in modo cosmico permettendo dei guadagni del 3000%. Ad esempio, una decina di anni addietro il Bitcoin era valutato poco meno di un dollaro e oggi ha raggiunto il valore di molti migliaia di dollari per 1 BTC. Investire in una moneta digitale a lungo termine e attendere la crescita del suo valore, quindi, potrebbe sicuramente essere una di quelle idee che possono portare dei notevoli guadagni a tutti gli interessati. A tutto questo si aggiungono anche delle altre possibilità da tenere in considerazione. Oltre al già citato copytrading (anche in questo caso non viene richiesto di investire molto), si può prendere in considerazione l’idea di usare i conti PAMM. Questi in Italia non sono ancora così famosi come all’estero, ma offrono delle interessanti opportunità di guadagno di fronte a un investimento minimo che di solito si aggira sui 10/20 euro. Un conto PAMM è essenzialmente molto simile a un fondo comune, con l’unica differenza che viene gestito da una sola persona esperta del settore. Un trader professionista crea un account PAMM speciale con un broker. Inizialmente su questo conto c’è solo il capitale sociale del trader, ad esempio 50.000 euro. Successivamente le persone possono investirci aggiungendo i propri soldi. Il trader opera in Borsa con il denaro di questo conto e il profitto derivante dal trading viene distribuito in proporzione al deposito di ciascun investitore. Mediamente il profitto è pari al circa 4-6% al mese o dell’80-120% annuo, se consideriamo il reinvestimento. Si tratta di una percentuale molto alta, nonostante il fatto che non ci siano molti rischi… Per evitarli del tutto basta semplicemente investire nei conti PAMM a carattere conservativo. Al momento ci sono dei conti PAMM che operano da più di 4 anni e portano dei profitti stabili. Tuttavia, se si vogliono investire delle piccole somme commerciando da soli e senza affidarsi ad altri professionisti (con il copytrading o con i conti PAMM che sia), conviene trovare un broker che permetta di cimentarsi nel trading con delle somme minimali e studiare moltissimo.

Non perdere altro tempo. Hai ancora 24 ore per aprire un Account di Trading Reale e ricevere un Servizio VIP se sceglierai una dei broker che seguono! Sono Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia. Sono sicuri e offrono corsi gratuiti e esclusivi per te. Questa offerta è limitata nel tempo e solo per i nostri lettori.

Come Giocare in Borsa da casa?

giocare_in_borsa_da_casa

Come iniziare a giocare in Borsa da casa una volta che sono state ottenute le conoscenze di base? Per prima cosa bisogna decidere il tipo di asset su cui commerciare. Si può fare il trading sulle materie prime, sulle valute, sulle criptovalute o sulle azioni. Il trading è un mercato all’ingrosso di beni, che opera secondo il principio della libera concorrenza. Qui è possibile acquistare dei prodotti intercambiabili di qualità standard: energia e materie prime industriali, metalli, tessuti, cereali e prodotti trasformati, prodotti di origine animale, prodotti alimentari e molto altro ancora. Altresì si può prendere in considerazione l’idea di comprare le valute Fiat (ovvero materiali, fisiche). Queste vengono scambiate su di una piattaforma sulla quale l’acquisto e la vendita di valute nazionali (secondo le loro quotazioni) viene effettuato con l’obiettivo di ridistribuire i soldi tra i diversi settori dell’economia, nonché di stabilire il tasso di cambio sul mercato valutario. La Borsa regola l’operatività del mercato dei titoli e fornisce una comoda piattaforma per l’acquisto e la vendita degli stessi, procede all’istituzione di un prezzo di equilibrio, svolge la mediazione nel trasferimento di fondi. A tutti i partecipanti (trader) viene garantita l’esecuzione delle transazioni nella maniera più veloce possibile. I trader principianti dovrebbero prendere in considerazione l’idea di fare il trading valutario sul mercato del Forex internazionale.

Successivamente il trader deve formare il proprio stile di trading, che costituisce le fondamenta per un trading efficiente. Per fare questo egli ha bisogno d’imparare le classiche strategie di trading (“candlestick“, “scalping“, “moving average“, ecc.). La soluzione ottimale per i principianti è quella di puntare alle strategie semplici e basilari, che non richiedono l’applicazione di conoscenze troppo avanzate. Infine bisogna scegliere il broker (la società d’intermediazione) e aprire il conto. Una società d’intermediazione gestisce il deposito e registra le operazioni dei clienti, trasferisce le imposte sul reddito al servizio fiscale, fornisce ai trader le informazioni sulla leva e quelle dell’analisi tecnica. Attualmente ci sono davvero diversi broker ottimi da prendere in considerazione per aprire un conto. Quindi, non appena si sceglie il broker dopo essersi informati in maniera adeguata sulle sue caratteristiche, vantaggi e svantaggi, si passa ad aprire il conto vero e proprio. Quest’ultimo può essere di diverse tipologie, in quanto attualmente le aziende non solo offrono solo la possibilità di aprire il conto Standard, ma forniscono l’accesso anche a dei conti di tipo Premium per coloro che investono di più e possono accedere a dei vantaggi maggiori. Così si può aprire anche il conto Gold, Silver o Platinum laddove previsti (potrebbero essere chiamati in una maniera differente, ma la sostanza resta la stessa).

A quel punto, per iniziare a giocare in Borsa da casa non resta che semplicemente scaricare il terminale di trading. Solitamente si tratta del terminale MetaTrader 4 o della sua versione più innovativa: il MetaTrader 5. In alcuni rarissimi casi il broker fornisce ai propri utenti un terminale personalizzato. Proprio per mezzo di questi terminali l’utente ha il diretto contatto con il mondo del trading. Qui può trovare grafici, gli asset su cui fare il trading e in alcuni casi può persino usare delle strategie pre-impostate e installate nel terminale in modo da guadagnarci. Vale la pena di dire che sebbene l’intero funzionamento delle piattaforme di trading online sembri semplicissimo da capire a prima vista, non tutti potrebbero trovarlo così intuitivo. Per questo si consiglia di ritagliarsi del tempo per prendere dimestichezza con tutte le sue funzioni. Conviene, insomma, “smanettare” un po’ per trovare le varie funzionalità nascoste (e non) del terminale. Se si avessero dei problemi tecnici con la piattaforma si potrebbe pur sempre richiedere l’assistenza allo staff del broker.

Non perdere altro tempo. Hai ancora 24 ore per aprire un Account di Trading Reale e ricevere un Servizio VIP se sceglierai una dei broker che seguono! Sono Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia. Sono sicuri e offrono corsi gratuiti e esclusivi per te. Questa offerta è limitata nel tempo e solo per i nostri lettori.

Le caratteristiche di un Buon Broker

broker_MT4

Quando si sceglie un broker, è necessario prestare attenzione ai seguenti criteri:

  • La dimensione del deposito minimo o, come viene anche chiamato, la soglia di ingresso;
  • La dimensione della commissione, un fattore particolarmente importante per coloro che preferiscono aprire le posizioni in maniera frequente. Presso i vari broker la commissione passa dallo 0,001% allo 0,1%. Alcuni broker stabiliscono una commissione fissa per il diritto di utilizzare il terminale di trading fornito. A volte la commissione del broker include una commissione per l’utilizzo del deposito. Oltre alla commissione, di solito c’è una commissione per il prelievo di fondi, sebbene ci siano delle eccezioni a questa regola;
  • Terminali di trading a disposizione, ovvero dei programmi da scaricare sul proprio computer in quanto forniscono al trader la possibilità di osservare l’andamento degli asset, analizzare i grafici e interagire con il mercato. Tali software includono un vasto numero di funzionalità. Su di essi è possibile lavorare sia dai computer che da altri dispositivi semplicemente accedendo al proprio account;
  • La presenza di campagne promozionali e offerte: ovvero tutte quelle condizioni che forniscono ai trader vari bonus, ma che spesso si rivelano comunque delle armi a doppio taglio;
  • L’affidabilità del broker, un elemento da valutare per evitare di cadere vittima di truffe e perdere il proprio denaro. L’affidabilità viene valutata basandosi sulla presenza di licenze e certificazioni, opinioni dei semplici utenti e degli esperti, nonché in relazione all’esperienza e al tempo di lavoro del broker in questione nel settore. Una delle cose più importanti a cui prestare attenzione è la licenza della Consob (la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa), che determina l’assoluta affidabilità di un broker;
  • Copertura del rischio, un servizio offerto da alcune grandi aziende: ad esempio, per una certa percentuale del valore di un pacchetto di azioni acquistato, il cliente può “assicurarsi” dalla diminuzione delle quotazioni e proteggersi dalle perdite.

Un buon broker, altresì, fornisce ai propri clienti diversi strumenti di analisi tecnica, ha una sezione riservata alle news del mercato, include una sezione formativa e, in genere, dimostra serietà, velocità e professionalità nei pagamenti.

Quanto costa Fare Trading Online

costi_nel_trading_online

Fare trading online non “costa” nulla, in quanto non ci sono delle spese accessorie da sostenere oltre agli investimenti veri e propri, a meno che il broker non determini il contrario. Nella maggior parte dei casi si investe ciò che si deposita sull’account del broker: è quello il “prezzo” che bisogna sostenere. Ci sono comunque delle commissioni da pagare al broker, ma in genere si tratta di piccolissime percentuali (dallo 0,001% allo 0,1%). Oltre alle commissioni non ci sono spese di alcun genere per gli abbonamenti, per essere degli utenti Premium e così via (a meno che l’accordo tra il trader e il broker non preveda il contrario). Un discorso completamente diverso riguarda però la formazione necessaria per fare il trading online (e senza la quale, come abbiamo chiarito, cimentarsi in questa ardua impresa potrebbe portare a delle notevoli perdite di denaro). Nelle università non viene spiegato come diventare dei bravi trader e bisogna frequentare dei corsi e dei seminari (ci sono sia quelli a pagamento che quelli gratuiti), in cui vengono spiegate delle nozioni avanzate estremamente importanti per guadagnare facendo il trading online. C’è, però, un’altra possibilità: quella di percorrere una strada piena di errori, – che nel caso del trading coincidono anche con le perdite di denaro, – e imparare dagli stessi. Nella maggior parte dei casi, tali tentativi portano non solo alla perdita di denaro, ma anche di tempo. Per questo è buona cosa partecipare a corsi online di trading gratuiti.

In secondo luogo, appunto, è possibile acquisire conoscenza del mercato e una certa formazione grazie all’insegnamento online (webinars, contatti telefonici con dei professionisti, letture degli e-book e così via). Difatti, molte piattaforme che offrono la possibilità di fare il trading online includono anche delle vere e proprie sezioni formative. In queste si possono trovare sia i materiali a pagamento che quelli gratuiti. Per diventare degli ottimi trader si consiglia comunque anche di rivolgere la propria attenzione verso i materiali a pagamento. Difatti è difficile acquisire delle conoscenze davvero utili frequentando soltanto dei corsi gratuiti. L’apprendimento costa, ma rispetto alle perdite di coloro che decidono di lanciarsi all’avventura senza averne le conoscenze e le competenze, si tratta di una strada persino economica che alla lunga può portare a dei notevoli guadagni. Tra le altre possibilità per formarsi come dei trader davvero capaci e professionali spiccano vari corsi internazionali. Spesso vengono tenuti da organizzazioni di trader che offrono a tutti gli interessati la possibilità di acquisire delle conoscenze e competenze di base necessarie per fare il trading online in maniera conscia e mirata. La nota negativa è che spesso gli insegnamenti vengono forniti solo in alcune lingue e l’italiano non è compreso fra questi.

Da tutte queste considerazioni si può facilmente capire che il prezzo da sostenere per fare il trading online è molto variabile e dipende da che tipo di professionista si vuol essere e quanto si vuole guadagnare. Si può fare il trading online investendo anche 20 euro, ma si può farlo spendendo 2000 euro nella propria formazione e altri 2000 euro nel trading stesso.

Non perdere altro tempo. Hai ancora 24 ore per aprire un Account di Trading Reale e ricevere un Servizio VIP se sceglierai una dei broker che seguono! Sono Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia. Sono sicuri e offrono corsi gratuiti e esclusivi per te. Questa offerta è limitata nel tempo e solo per i nostri lettori.

Cosa sono i CFD nel Trading Online

cfd_trading

Come abbiamo detto esistono diverse tipologie di trading e una di queste è il trading sui CFD. I CFD sono i famosi Contratti per Differenza (Contracts for Difference), una forma popolare di trading sui derivati. Il trading sui CFD consente di speculare sui prezzi in rialzo o in calo nei mercati finanziari, prendendo in esame gli asset globali in rapida evoluzione come le azioni, gli indici, le materie prime, le valute, le criptovalute e i titoli. Non si possiede l’asset stesso, ma si specula sul suo valore.  Alcuni dei vantaggi del trading sui CFD sono che si può negoziare con la leva (ovvero con il prestito da parte del broker) aprendo delle posizioni short (vendere) se si pensa che i prezzi scenderanno o quelle long (comprare) se ci sono dei segnali che indicano un aumento dei prezzi. Tutto ciò che si acquista quando si fa il trading sui CFD non è affatto fisico, né reale; si possiede semplicemente un bene virtuale e si guadagna proprio sulla differenza di prezzo tra i contratti venduti/acquistati. Con il trading sui CFD non si compra un numero di unità specifiche a seconda delle proprie analisi relative ai prezzi. Al giorno d’oggi esiste la possibilità di fare il trading sui CFD su una vasta gamma di mercati globali. In questo modo ogni trader può scegliere autonomamente i migliori asset su cui fare affidamento in base alle proprie conoscenze e alle specifiche del mercato. Il lato negativo è che si tratta di una tipologia di trading in grado di aumentare non solo i profitti del cliente (per via della spalla creditizia rappresentata dalla leva), ma anche le sue perdite, in quanto queste vengono basate sul valore completo dei CFD.

Quando si fa il trading sui CFD è necessario pagare lo spread, la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita. Si entra in una transazione di compravendita utilizzando il prezzo di acquisto quotato al momento e si esce utilizzando il prezzo di vendita. Più piccolo è lo spread e meno il prezzo dovrà spostarsi a favore del trader prima di iniziare a realizzare il profitto. Gli spread sono dei fattori che vengono decisi dal broker in base all’andamento del mercato: meglio puntare a quei broker che offrono degli spread estremamente competitivi.

Occorre specificare che il trading sui CFD è soggetto a dei ulteriori costi. Al termine di ciascun giorno di negoziazione (alle 17:00, ora di New York), qualsiasi posizione aperta nel proprio account può essere soggetta a un addebito denominato “costo di mantenimento“, variabile da broker a broker. A queste spese si aggiungono le tariffe per i dati di mercato, necessarie per visualizzare i dati sui prezzi. In alcuni casi non viene richiesto il pagamento di tali tariffe; in altri casi è necessario attivare l’abbonamento relativo ai dati di mercato. Infine, tra i costi necessari per fare il trading sui CFD spiccano le commissioni per il trading sulle azioni, differenti da quelle richieste dal broker.

Piattaforme di Trading Online: come funzionano?

Abbiamo parlato molto dei migliori broker sul mercato. Vediamo ora quali sono, come funzionano e cerchiamo di analizzare le caratteristiche nel dettaglio. Su ognuno di questi broker si può fare trading e investire in criptovalute, titoli azionari, materie prime, indici e ETF.

  • eToro : eToro è una società di intermediazione relativamente nuova, ma in rapida crescita con oltre 5 milioni di trader in oltre 140 Paesi. A differenza della stragrande maggioranza dei broker, eToro cerca di affascinare i suoi clienti con il processo di negoziazione, conducendo allo stesso tempo la loro formazione e preparazione per l’atmosfera difficile e stressante del commercio di valute. Il nervosismo e l’ansia sono cose familiari per un principiante nel mercato Forex, poiché la stragrande maggioranza dei nuovi trader ha ancora poca conoscenza, comprensione ed esperienza delle dinamiche di questo gigantesco mercato. Tutti i diversi tipi di analisi, feed di notizie, grafici e indicatori possono essere molto confusi e spaventare i principianti. eToro mira a risolvere tutti questi problemi con l’aiuto di una piattaforma amichevole e di un’attitudine innovativa nei confronti del trading. La società proprietaria di Etoro, Tradonomi LLC, è registrata presso la CFTC ed è un membro di FCA (Financial Conduct Authority) che ne supervisiona il lavoro. Oltre all’osservanza dei requisiti normativi in materia di capitale e di varie regole volte a garantire condizioni di vendita corrette ed eque, eToro implementa la tecnologia standard Secure Socket Layer (SSL) per la crittografia dei dati. In conformità con l’informativa sulla privacy della società, è chiaro che i dati dei clienti relativi alla cronologia creditizia, al patrimonio netto o ad altre informazioni personali non vengono mai trasmessi a terzi. eToro accetta depositi tramite Paypal, Postepay, MoneyGram, Neteller, WebMoney, carte di credito e trasferimenti di denaro. A seconda del canale utilizzato, il requisito di deposito minimo iniziale può essere di 200 o 500 euro.

copy_trading

 

  • 24Option: 24Option è nato grazie a un gruppo di appassionati nel 2010 e attualmente viene considerato un veterano del trading. A partire da quel momento vennero introdotti moltissimi nuovi strumenti volti a semplificare il trading per gli utenti. Oltretutto, questo broker fornisce agli interessati la possibilità di usare un conto Demo per la propria formazione e ospita persino un ampio centro formativo. Tutti gli interessati possono accedere alla formazione personalizzata con il proprio manager. Non a caso i trader di 24Option hanno la possibilità di restare costantemente in contatto con il proprio manager personale tramite il telefono o la chat, in modo da discutere di varie strategie e avere le risposte alle domande di genere tecnico o non. Il broker 24option è regolato dalla Belize International Financial Services Commission e possiede il numero di licenza (IFSC / 60/440 / TS / 1517) e, pertanto, deve rispettare tutte le regole normative sulla sicurezza.

24option_Juventus

 

  • Markets: Il broker Forex Markets.com (precedentemente Go Forex) appartiene al gruppo finanziario Safecap Investments Limited. La società è stata fondata nel 2006 e dal 2010 fornisce servizi di trading online non solo nel mercato Forex, ma anche in altri mercati finanziari. La sede centrale della società si trova a Cipro e opera in conformità con la legislazione europea sotto la stretta supervisione di CySEC. La compagnia è rappresentata in molti Paesi e la sua onesta attività nell’Unione Europea è confermata dalla licenza FSA che ne definisce l’alta sicurezza e l’elevata affidabilità.

Stando alle informazioni pubblicate sul sito ufficiale del broker, Markets.com offre i seguenti vantaggi:

  • nessuna commissione;
  • centinaia di coppie di valute;
  • numerosi strumenti finanziari;
  • servizio di assistenza tecnica attivo 24 ore su 24;
  • un sito web tradotto in 15 lingue del mondo;
  • una sezione gratuita completamente dedicata alla formazione dei trader.

A tutto questo si aggiunge la possibilità di usufruire di diversi terminali di trading, tra cui MetaTrader 4, Market WebTrader e Market Java Trader. Ognuno di questi terminali ha dei propri vantaggi e svantaggi, una questione che comunque meriterebbe un discorso a parte.

markets.com sponsor arsenal

 

  • Plus 500: La piattaforma Plus500 è stata creata nel 2008 e oggi è una delle piattaforme di trading leader nel settore dei CFD. Funziona con i seguenti strumenti finanziari: valute, azioni, CFD, criptovalute, materie prime e indici azionari. I diritti sul marchio Plus500 e su tutte le funzioni manageriali sono concentrati nelle mani di Plus500 Ltd, registrata sul mercato principale della Borsa di Londra. Nel Regno Unito questo marchio è sotto la supervisione della British Financial Supervision Authority (FCA, FRN 509909). Il marchio Plus500 è anche utilizzato da Plus500CY Ltd, che rientra nella giurisdizione della Commissione per i titoli e gli scambi di Cipro (CySEC, licenza n. 250/14). In Australia, Nuova Zelanda e Sud Africa, il marchio è rappresentato da Plus500 AU Pty Ltd ed è sotto l’influenza della Australian Securities and Investment Commission (ASIC, AFSL # 417727). Plus500 utilizza solo la più recente tecnologia nelle sue operazioni. Questo approccio consente di fornire ai propri clienti delle condizioni sicure e affidabili per condurre le transazioni con oltre 2000 strumenti finanziari.

 

  • IQOption: Il broker IQOption è nato nel 2010 e da allora è stato in grado di raggiungere degli importanti traguardi nel settore e rendere accessibile il trading sulle opzioni binarie a un gran numero di appassionati. La sua sede principale si trova a Cipro e il broker viene regolamentato dalla CySEC che ne regola l’attività finanziaria. Questo broker include una piattaforma semplice da usare sebbene caratterizzata dall’abbondanza di strumenti di trading e dalla loro elevata funzionalità. L’ammontare del deposito minimo consente di iniziare a fare il trading senza investimenti e rischi significativi. L’interfaccia di prima classe, combinata con le ultime innovazioni, consentirà un’efficace gestione della piattaforma. A sua volta, questa circostanza consente un uso efficiente della piattaforma di trading non solo per i professionisti, ma anche per i principianti. Da un punto di vista pratico, il servizio di IQOption è progettato per tutti i trader che sono desiderosi di mettersi alla prova nel mercato del trading online. L’assistenza clienti è operativa, veloce e fornisce tutte le informazioni di cui si potrebbe aver bisogno. Un approccio individuale a ciascun cliente nelle condizioni delle attuali dinamiche del mercato azionario gioca un ruolo molto significativo. Da un lato, l’opzione IQ del servizio broker è facile da usare, dall’altro consente di commerciare in modo rapido ed efficiente.  Con questo broker puoi depositare solo 10 euro e iniziare a fare trading.

conto_Demo_iqoption

 

  • Trade.com: Trade.com è il broker dell’azienda Leadcapital Markets Ltd, una società regolamentata dalla CySEC. Quest’azienda fornisce servizi di trading online dal 1999 ed è ufficialmente registrata in quasi tutti i Paesi dell’UE, tra cui Italia, Francia, Germania e Regno Unito. Per questo la piattaforma aderisce rigorosamente alle linee guida in tema di sicurezza dell’attività finanziarie dei trader. A questo si aggiunge un Fondo di Compensazione (Compensation Fund) che protegge gli investimenti dei clienti dai vari rischi e fornisce numerosi servizi di gestione dell’account di alta qualità. Questo broker ritiene che il suo compito principale sia quello di formare i clienti affinché possano avere successo nel mondo del trading online. Pertanto il sito web della società ha una sezione speciale dedicata all’istruzione, che contiene un corso per i principianti, dei manuali per MetaTrader4, una revisione degli strumenti di trading e del loro uso, nonché degli e-book sulle strategie vincenti nel trading. Tutti i clienti di Trade.com hanno la possibilità di utilizzare quotidianamente le analisi tecniche, nonché restare aggiornati sugli eventi più importanti in grado di influenzare i mercati finanziari. Il deposito minimale necessario per iniziare a lavorare sulla piattaforma è pari a 100 euro (bisogna aprire l’account Classic). Si consiglia comunque di non ignorare la possibilità di aprire un conto Demo in maniera completamente gratuita ed esercitarsi con lo stesso.

Trade.com, the training is level

Truffe nel trading

truffe_nel_tarding

I trader alle prime armi diventano spesso vittime delle attività dei truffatori che operano nel trading. Del resto, questo settore non è mai stato esente da una costante attività dei malintenzionati e il motivo è semplice: truffare qui è facilissimo. Basta sapere che esistono diverse piattaforme di trading fasulle, sulle quali ci sono dei grafici falsi, tant’è che anche svolgendo un lavoro fatto benissimo, si perde comunque. Un trader che s’iscrive presso questo genere di piattaforme non ha alcuna possibilità di guadagno, ma ogni volta che depositerà dei fondi sul proprio account sul sito in questione, perderà tutto. Tra gli esempi più lampanti e meglio conosciuti di queste piattaforme di frode spicca Olymp Trade, ma ci sono moltissimi altri siti da evitare come la peste se non si vuol perdere il proprio denaro. Conviene sempre prestare attenzione alle certificazioni e alle varie licenze in modo da non cadere nella trappola. La professionalità e la serietà della piattaforma dipende in gran lunga proprio da tutto ciò che riguarda le licenze di vario genere fornite al sito in questione. Attenzione quindi alle truffe nel trading!

Un’altra truffa è legata alle penny stocks, ovvero alle azioni delle piccole compagnie. Il loro costo di acquisto (così come quello di vendita) è molto basso (fino a 15 euro per unità, non più di 150 mila titoli al giorno). Sono emessi da società il cui capitale non supera i 300 mila dollari. I vantaggi dell’acquisto di queste azioni sembrano ovvi: sono facilmente accessibili e hanno un gran potenziale di crescita. Tuttavia, spesso il loro costo può diminuire rapidamente. Per questo le penny stock sono delle azioni molto volatili e altamente inaffidabili.

Al fine di evitare altre truffe è necessario studiare le descrizioni degli schemi di truffa più noti ed esaminare attentamente l’accordo di collaborazione con il broker. Tra gli altri schemi truffaldini spiccano:

  • le vendite aggressive di azioni acquistate da un broker a un prezzo basso e vendute a un prezzo gonfiato. Dopo la vendita degli ultimi titoli, questi diventano più economici, il che mette i trader in una posizione difficile;
  • lo schema del “pagamento anticipato” viene realizzato quando il trader si trova in una posizione aperta sfavorevole. Il broker che vuole commettere una frode offre al trader la possibilità di firmare dei documenti disponibili al fine di ricevere i dividendi e l’opportunità di rivenderli, ma richiede di effettuare dei pagamenti anticipati.

Per evitare le truffe di qualsiasi genere è caldamente consigliabile rivolgersi unicamente alle piattaforme altamente affidabili.

Lo Stress e la Psicologia nel Trading

stress_nel_trading

Che la psicologia nel trading sia estremamente importante è un fatto ben noto da decine di anni, tant’è che in merito sono state scritte delle vere e proprie enciclopedie. Lo stato della mente, la lucidità, la capacità di gestire lo stress e di analizzare i propri errori rende necessario riuscire a capire quali sono i propri lati deboli, come gestirli per migliorare la qualità del trading guadagnando di più. Fare il trading correttamente è uno dei più grandi sforzi psicologici che una persona possa sostenere nella propria vita. È una di quelle professioni che riflette esattamente ciò che si è; non a caso se si è dei perdenti nella vita, lo si sarà anche nel trading. Quest’ultimo richiede un costante atteggiamento positivo, poiché se ci si avvicina al mercato pieni di negatività si finisce irrimediabilmente per perdere. Una psicologia “perdente” non significa che ci si aspetta di perdere, ma che si ha paura di fare il trading e non si abbiano accettato a pieno i rischi dello stesso. Cosa che inevitabilmente porta alle varie “sconfitte” che abbattono ancora di più il morale.

Un capitolo del tutto a parte si potrebbe dedicare anche allo stress nel trading e alla sua gestione. Si tratta, in effetti, di uno di quei lavori che sottopongono il trader a delle dure prove emozionali: la paura, la fretta, lo stress o la troppa determinazione possono compromettere la lucidità dell’analisi. Spesso i novellini si sentono sopraffatti dal mercato, stanchi, stressati e come conseguenza non riescono ad analizzare le tendenze commerciali in maniera esatta. Sfortunatamente gestire lo stress non è affatto facile. Questo tipo di conoscenze vengono insegnate durante i corsi di formazione sul trading, ma per la maggior parte si tratta di una capacità che si acquista soltanto con l’esperienza e con una costante introspezione al fine di migliorarsi non solo come professionisti del trading, ma anche come individualità. Per aiutarsi è comunque possibile leggere dei libri che trattano proprio dell’argomento in questione.

La leva finanziaria nel trading

leva_finanziaria_trading

Il trading con la leva (chiamato anche “trading sul margine”) è un sistema che consente di effettuare le transazioni nei casi in cui l’importo degli asset da acquistare sia di molte volte superiore al capitale del trader. Grazie alla leva il trader investe solo una piccola percentuale dei fondi nella transazione; il valore esatto di questa percentuale dipende da molti fattori, tra cui il margine di leva e le risorse disponibili. Il resto viene fornito dal broker stesso in base alle aspettative di successo della posizione aperta. Attualmente il sistema di trading con la leva finanziaria è molto popolare. Il trading con la leva include una vasta gamma di vantaggi:

  • La minimizzazione del capitale investito. Per comprare un asset non bisogna pagarne l’intero costo, ma solo una piccola parte. Ad esempio, quando si apre una transazione per 3.000 euro con una leva di 1:400 sarà sufficiente investire solo 7,5 euro dai propri fondi. Il resto lo investirà il broker.
  • Gli strumenti di accessibilità. Gli asset possono essere commerciati anche avendo a disposizione un piccolo capitale iniziale. Con l’aiuto della leva anche gli investimenti più cospicui diventano accessibili a tutti.
  • La grande responsabilità per quanto riguarda i rischi. Grazie alla leva si può entrare nel mercato con un piccolo capitale, ma c’è un rischio considerevole: si può perdere tutto se l’affare non va in porto. Quindi s’impara a lavorare più velocemente con gli strumenti come gli stop loss.

Non perdere altro tempo. Hai ancora 24 ore per aprire un Account di Trading Reale e ricevere un Servizio VIP se sceglierai una dei broker che seguono! Sono Autorizzati dalla Consob ad operare in Italia. Sono sicuri e offrono corsi gratuiti e esclusivi per te. Questa offerta è limitata nel tempo e solo per i nostri lettori.

Il Margin Call nel trading

margin_call_trading

Inizialmente il termine Margin Call veniva utilizzato per indicare una situazione in cui il broker inviava una notifica al cliente che doveva aggiungere degli ulteriori fondi all’account per mantenere aperte le posizioni, altrimenti la transazione (o le transazioni) venivano chiuse da uno Stop Out. Questo era vero per quei tempi in cui gli affari venivano fatti per lo più per telefono. Al giorno d’oggi il Margin Call indica che il broker è costretto a chiudere l’affare quando viene raggiunto un determinato drawdown, ovvero quando il prezzo scende troppo bruscamente e il cliente potrebbe andare incontro a delle perdite abbastanza grossolane. Tale modifica di significato del Margin Call è avvenuta perché al giorno d’oggi le quotazioni valutarie cambiano troppo rapidamente e il broker non è più in grado di inviare una notifica al cliente in tempi ragionevoli preferendo intraprendere una strada più veloce e conveniente per entrambi. Si consiglia di non raggiungere mai il livello del Margin Call. Per farlo bisogna chiudere le posizioni non redditizie prima di quelle redditizie e seguire le regole di base della gestione del denaro. Se non si dispone di un piano di trading è possibile il verificarsi della situazione descritta sopra e subire delle ingenti perdite.

Facciamo un esempio.

Supponiamo che si abbiano 500 euro sul proprio conto di trading e ci si aspetti che la coppia di valute EUR/USD cresca. Trascurando le basi della gestione del capitale e facendo affidamento sul mercato puntando su di un costante trend rialzista, il trader apre una posizione di 0,2 lotti all’attuale livello di 1,3250, che, con una leva da 100 a 1 fornita dal broker, consente di acquistare 20.000 euro spendendo i 26.500 dollari USA creditizi. Quindi, per mantenere la posizione saranno congelati 265 dollari su 500, che diventeranno disponibili una volta che la posizione sarà chiusa. Supponiamo che inaspettatamente emergano dei dati macroeconomici importanti: uno dei Paesi dell’Eurozona ha chiesto l’assistenza esterna per estinguere i debiti correnti. Di conseguenza, l’euro ha iniziato a precipitare cadendo di 100 punti fino al livello di 1,3150. In questa fase la perdita del trader nella posizione aperta sarà di 200 dollari. [26.500 – (1.3150х20000) = 200]. Il trader decide di mantenere la posizione nonostante le attuali perdite e il tasso di cambio dell’euro continua a calare. Vale la pena notare che in questa fase, quando il trader ha fondi disponibili a livello di [500-200-265 (margine)=35] 35 dollari, non sarà possibile aprire una posizione aggiuntiva per acquistare l’asset a livelli inferiori. Il margine d’intermediazione del broker è pari a 30%. Questo significa che quando rimarranno solo [265×30%] 79,5 dollari sul conto, la posizione verrà chiusa automaticamente dal broker. Questo avviene quando il prezzo scende di altri 110 punti (a 1,3040). Di conseguenza il broker attua uno stop forzato delle perdite quando solo 79,5 dollari rimangono sul conto del trader.

Conclusione sul Trading Online

bitcoin_criptovalute_trading

Come si è visto, il settore del trading online è davvero ricco d’insidie e di vari fattori da considerare. Le criptovalute e il Bitcoin sono sicuramente amatissime dai trader negli ultimi 24 mesi. Si tratta di un mercato in crescita che si espande velocemente e sul quale è possibile fare tanti soldi. Tuttavia, la realtà non è così rosea come si potrebbe pensare a prima vista: laddove qualcuno guadagna, c’è sempre qualcuno che perde. Prima di lanciarsi nel mondo del trading online, quindi, è caldamente consigliabile prepararsi adeguatamente studiando in modo da non correre dei rischi inutili e perdere il proprio denaro. Secondo i più grandi esperti del trading online bisogna prestare una particolare attenzione alla psicologia del trading, in quanto è alle basi del successo nel settore. Imparando a padroneggiare la propria psiche, a non andare in panico quando si perde o nell’euforia quando si vince, è possibile raggiungere quella vena vincente che permette di realizzare un profitto considerevole. Quando si acquisisce la conoscenza del mercato finanziario, le varie strategie di trading non sembreranno più del tutto incomprensibili. Proprio con l’esperienza si capisce anche che per un profitto stabile sono necessarie le caratteristiche come l’autocontrollo. Per il resto anche la luck has its importance … at least in the beginning.

Note : The contracts or financial instruments in trading are at high risk and can result in the loss of the budget. Before making transactions of any kind it is necessary to know the risks they are associated with and to inquire about the broker’s website. It is also important to know how to choose the right broker. A comparative table of Authorized brokers to operate in Italy by Consob follows.

Piattaforma Caratteristiche Deposito Min. Apertura Conto
etoro
  • Social Trading (Copia i migliori)
  • Scelta TOP criptovalute
  • Copia trading professionisti
  • Funzione copytrader
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
200 Inizia
24option
  • Tra i migliori broker in Italia
  • Conto demo gratuito di 100.000
  • Possibilità di tradare criptovalute
  • Senza commissioni
  • Leva 1:30
  • Guida Completa
100 Inizia
plus500
  • Tra I migliori broker CFD
  • Ampia scelta Criptovalute
  • Leva 1:30
  • Conto demo gratuito illimitato
  • Senza Commissioni
  • Guida Completa
100 Inizia
Servizio CFD. L'80,6% perde denaro.
  • Apri Conto con soli 100€
  • Metatrader 4 e 5
  • Formazione Gratuita
  • Assistenza telefonica
  • Migliore broker per pacchetti di educazione
  • Guida Completa
100 Inizia
Markets
  • Trading su Criptovalute
  • Trend dei trader
  • Zero Commissioni
  • Piattaforma Professionale
  • Trading fine settimana
  • Guida Completa
100 Inizia